Lincoln Diaz-Balart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lincoln Diaz-Balart
Lincoln Diaz-Balart.jpg

Membro della Camera dei Rappresentanti - Florida, distretto n.21
Durata mandato 3 gennaio 1993 - 3 gennaio 2011
Predecessore Distretto creato
Successore Mario Diaz-Balart

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica centrista

Lincoln Rafael Diaz-Balart Caballero (L'Avana, 13 agosto 1954) è un politico e avvocato statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato della Florida dal 1993 al 2011.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a L'Avana, Diaz-Balart proviene da una famiglia molto impegnata politicamente: suo padre era il politico cubano Rafael Diaz-Balart, fratello di Mirta Diaz-Balart, l'ex moglie di Fidel Castro. Lincoln ha anche tre fratelli: il deputato Mario, il giornalista Jose e il banchiere Rafael.

Dopo gli studi in legge, Lincoln svolse la professione di avvocato e in seguito intraprese la carriera politica; inizialmente era un democratico come il resto dei suoi familiari, ma poco dopo lui e il fratello Mario cambiarono affiliazione e aderirono al Partito Repubblicano.

Diaz-Balart servì per sei anni all'interno della legislatura statale della Florida, poi nel 1992 fu eletto alla Camera dei Rappresentanti. Negli anni successivi venne riconfermato dagli elettori per altri otto mandati, a volte senza affrontare avversari provenienti da altri partiti.

Nel 2010 decise di non chiedere un altro mandato e si ritirò dalla scena politica. Suo fratello Mario, che dal 2003 rappresentava un altro distretto congressuale, si candidò per il suo seggio e riuscì a vincerlo.

Lincoln Diaz-Balart ha un'ideologia decisamente più moderata rispetto a suo fratello, soprattutto in materia sociale; ad esempio ha sostenuto il Matthew Shepard Act e ha votato a favore dell'abrogazione del Don't ask, don't tell.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di Ouissam Alaouite (Marocco)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]