Liliana Picciotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Liliana Picciotto (Il Cairo, 1947) è una storica italiana, specializzata nello studio della storia degli Ebrei in Italia nel periodo fascista e della repubblica di Salò.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Liliana Picciotto, storica italiana presso il Centro di documentazione ebraica contemporanea di Milano

Laureata in Scienze Politiche, dal 1969 lavora presso il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC) di Milano di cui è la direttrice dell'archivio storico.

La sua opera più importante è la ricerca sulla deportazione degli ebrei dall'italia sfociata, nel 1991, nella pubblicazione del volume "Il libro della memoria - Gli ebrei deportati dall'Italia", contenente l'elenco e quasi esaustivo degli ebrei deportati dall'Italia ai campi di sterminio. Questa ricerca, in continua evoluzione, ha ricevuto premi internazionali e riconoscimenti in molti paesi Europei e Americani, nonché nello stato di Israele.

È autrice insieme al collega Marcello Pezzetti del film documentario Memoria, per la regia di Ruggero Gabbai, contenente le interviste ai superstiti Italiani della shoah. Il documentario è stato selezionato ai Festival del Cinema di Berlino, Norimberga e Gerusalemme del 1997.

Sempre con Pezzetti, ha realizzato l'opera multimediale Destinazione Auschwitz (2000, 2001, 2002), una vera e propria enciclopedia multimediale in cd rom sulla storia della Shoah, contenente migliaia di ricostruzioni multimediali, fotografiche, e filmate della shoah e della storia del campo di sterminio di Auschwitz.

È stata anche consulente storica per alcuni film sulla Shoah, tra i quali Jona che visse nella balena di Roberto Faenza del 1993, e il documentario di Rai 3 "Per ignota destinazione" del 1995.

Attualmente sta approfondendo la tematica dei "giusti tra le nazioni" che nella Repubblica di Salò salvarono gli ebrei dallo sterminio. Nel 2006 i risultati della ricerca, non ancora conclusasi, sono stati pubblicati, per la Arnoldo Mondadori Editore, all'interno del volume "I giusti d'Italia - I non ebrei che salvarono gli ebrei".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L'occupazione tedesca e gli ebrei di Roma, Carucci, Roma, (1979)
  • Il libro della memoria - Gli ebrei deportati dall'Italia - Mursia, Milano, - (1991-1992-2002)
  • Gli ebrei in provincia di Milano 1943 - 1945, Provincia di Milano e CDEC, Milano, (1992)
  • Per ignota destinazione - Gli Ebrei sotto il nazismo, Mondadori, Milano, (1994)
  • I giusti d'Italia, Mondadori - Yad Vashem, Milano, (2006)
  • L'alba ci colse come un tradimento. Gli ebrei nel campo di Fossoli 1943-1944 (Mondadori, 2010)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]