Lilian Ngoyi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lilian Masediba Ngoyi, nota anche come Ma (o Mama) Ngoyi (191113 marzo 1980), è stata un'attivista e politica sudafricana che si oppose al regime dell'apartheid. Fu la prima donna eletta nel comitato esecutivo dell'African National Congress (ANC) e contribuì alla nascita del movimento politico Federation of South African Women.

Ngoyi fu fra le organizzatrici della marcia di protesta delle donne sudafricane che si tenne a Pretoria il 9 agosto 1956. La marcia aveva lo scopo di protestare contro l'Urban Area Act, un decreto del governo sudafricano che obbligava i neri a esibire speciali lasciapassare per entrare nelle zone urbane abitate dai bianchi.

Fu arrestata nel 1956 e rimase 71 giorni in isolamento. Successivamente, per 11 anni rimase in un regime di libertà vigilata e costretta a non allontanarsi dalla sua casa a Orlando, nella township di Soweto.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Un centro sanitario di Soweto è battezzato in suo onore. Inoltre, in occasione del cinquantesimo anniversario della marcia del 1956, la piazza in cui si riunirono le donne a Pretoria è stata ribattezzata Lilian Ngoyi Square.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • H. Bernstein, For Their Triumphs and for Their Tears - Women in Apartheid South Africa. International Defence & Aid Fund, Londra 1975.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 5824724 LCCN: n97078205