Likud Beytenu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Likud Beytenu
הליכוד ישראל ביתנו
Presidente Benjamin Netanyahu
Stato Israele Israele
Fondazione 25 ottobre 2012
Sede Tel Aviv
Gerusalemme
Ideologia Neosionismo[1][2]
Conservatorismo
Conservatorismo liberale[3][4]
Secolarismo[5][6]
Interessi degli ebrei russi[7]
Collocazione Centro-destra/Destra
Seggi Knesset
31 / 120

Likud Beytenu, nota anche come Likud Israel Beytenu, (eb: הליכוד ישראל ביתנו) è una federazione, nata in vista delle elezioni parlamentari in Israele del 2013, composta dai due maggiori partiti della destra israeliana: il Likud e Israel Beytenu.[8]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 ottobre 2012, parecchi giorni dopo la decisione di sciogliere la 18° Knesset e dopo aver deciso la data per le elezioni generali, il primo ministro Benjamin Netanyahu e ministro di affari esteri Avigdor Lieberman hanno convocato una conferenza stampa in cui hanno annunciato per la prima volta che i loro rispettivi partiti hanno stabilito un'alleanza elettorale nei preparativi per le elezioni della 19ª Knesset che si sono tenute a gennaio 2013. Quattro giorni dopo il comitato centrale del Likud ha approvato la decisione. Secondo Lieberman, l'idea di una federazione era già in fase di attuazione da mesi.[9]

Inizialmente la mossa incontrò l'opposizione di un certo numero di membri prominenti del Likud, guidati da Michael Eitan, che si è riferito alla mossa come "Distruzione del Likud"[10], tuttavia, dopo l'approvazione della mossa dal comitato centrale del Likud ha dichiarato che egli accetta la decisione del comitato.[11] Eitan in seguito non è riuscito a vincere la rielezione alla Knesset dopo aver gestito male la sua campagna allee elezioni primarie del Likud ed essendo posizionato su idee poco realistiche per un partito come il Likud.

Dei 31 seggi vinti alla Knesset dal Likud Beiteinu, 20 sono stati membri del Likud e 11 di Yisrael Beiteinu.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A nationalist list, made up of new immigrants and old-timers and headed by MK Avigdor Lieberman, that ran in the elections for the Fifteenth Knesset, Knesset.gov.il. URL consultato il 25 aprile 2010.
  2. ^ http://www.yisraelbeytenu.com/#bringing
  3. ^ Yisrael Beiteinu supports the advancement of free-market economic policies, Jewishvirtuallibrary.org. URL consultato il 25 aprile 2010.
  4. ^ Vladimir (Ze'ev) Khanin, Israel's "Russian" Parties in Contemporary Israel: Domestic Politics, Foreign Policy and Security Challenges, Westview Press, 2009, p. 165.
  5. ^ Lenience within the Halakha (religious law), Beytenu.org. URL consultato il 25 aprile 2010.
  6. ^ Regarding religious issues in Israel, the party does not call for the separation of religion and state., Jewishvirtuallibrary.org. URL consultato il 25 aprile 2010.
  7. ^ Israel: Background and Relations with the United States (PDF). URL consultato il 25 aprile 2010.
  8. ^ Israel's Netanyahu, ally Lieberman merge parties.
  9. ^ ליברמן: "ההחלטה על האיחוד התקבלה לפני חודשיים" - פוליטי - הארץ
  10. ^ היוזמה של השר איתן: סיכול האיחוד עם ישראל ביתנו - וואלה! חדשות
  11. ^ ישראל היום | האיחוד יוצא לדרך
  12. ^ LA Times - Netanyahu officially asked to put together new Israeli government

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]