Lijiang (città)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lijiang
Città-prefettura
丽江市
Lìjiāngshì
Panorama della città vecchia
Panorama della città vecchia
Localizzazione
Stato Cina Cina
Provincia Yunnan
Territorio
Coordinate 26°53′N 100°14′E / 26.883333°N 100.233333°E26.883333; 100.233333 (Lijiang)Coordinate: 26°53′N 100°14′E / 26.883333°N 100.233333°E26.883333; 100.233333 (Lijiang)
Superficie 20 557,25 km²
Abitanti 1 244 769 (2010)
Densità 60,55 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Naxi, cinese
Cod. postale 674100
Prefisso +86 (0)888
Fuso orario UTC+8
Targa 云P
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Lijiang
Posizione di Lijiang in Cina
Posizione di Lijiang in Cina
Sito istituzionale
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Città vecchia di Lijiang
(EN) Old Town of Lijiang
Lijiang-canales-l02.jpg
Tipo Culturali
Criterio (ii) (iv) (v)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1997
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Lijiang (in cinese: 丽江市, Lìjiāngshì) è una città-prefettura che si trova nella provincia dello Yunnan, in Cina. Il nome originale dell'antica città di Lijiang è Dayan (大研古镇). A seguito delle riforme amministrative del governo cinese di fine XX secolo, il territorio municipale è stato esteso ai confini dell'intera prefettura, che comprendono principalmente aree rurali. Occupa una superficie di 21 219 km² (leggermente inferiore a quella dell'Emilia-Romagna), con una popolazione di 1.244.769 abitanti (censimento 2010), per una densità di 58,66 ab./km².

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

La città-prefettura di Lijiang comprende un distretto, che è il capoluogo ed ospita gli uffici principali dell'amministrazione prefettizia, due contee e due contee autonome:

La città-prefettura di Lijiang e le sue suddivisioni
Lijiang mcp.png
# Nome Carattere cinese Pinyin Popolazione (stima del 2003) Superficie (km²) Densità (ab./km²)
1 Distretto di Gucheng (capoluogo) 古城区 Gǔchéng Qū 140.000 1.127 124
2 Contea di Yongsheng 永胜县 Yǒngshèng Xiàn 380.000 5.099 75
3 Contea di Huaping 华坪县 Huápíng Xiàn 150.000 2.266 66
4 Contea autonoma Naxi di Yulong 玉龙纳西族自治县 Yùlóng Nàxīzú Zìzhìxiàn 210.000 6.521 32
5 Contea autonoma Yi di Ninglang 宁蒗彝族自治县 Nínglàng Yízú Zìzhìxiàn 240.000 6.206 39

Città vecchia[modifica | modifica wikitesto]

Il centro abitato di Lijiang occupa una parte del distretto di Gucheng, che con i suoi 1.127 km² è leggermente più piccolo della provincia di Napoli e, secondo il censimento del 2010, contava su 155.540 abitanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia, l'architettura e la cultura di Lijiang differiscono notevolmente da quelle delle altre città cinesi, principalmente per la presenza della popolazione Naxi. Questa etnia, che parla una lingua della famiglia tibeto birmana, ha conservato l'integrità della propria cultura.

Lijiang fu fondata nel XIII secolo d.C., al tempo della dinastia Song meridionale (1127-1279), dai discendenti dei governatori Mu, che vi trasferirono il capoluogo della giurisdizione dalla vicina Baisha, situata lungo l'antica "Via del te". Le assegnarono il nome di Dayechang e la circondarono di mura e da un fossato. Divenne un centro amministrativo durante la dinastia Yuan (1279-1368) ed una prefettura, con il nome di Lijiang Junmin, durante quella Ming (1368-1644). Nel 1368, Lijiang subì grandi cambiamenti, il nuovo centro venne costruito 8 km più a sud e la città nuova prese il nome di Dayan. Venne costruito il complesso del grande palazzo prefettizio, della cui facciata, lunga 286 metri, a causa dalle distruzioni delle guerre medievali rimane oggi solo una parte delle strutture.[1]

Nel 1724, il primo governatore venuto da fuori, fino ad allora venivano eletti a tale carica solo aristocratici locali, fece costruire nuovi uffici amministrativi e scolastici. Nel 1770 venne creata la contea di Lijiang, suddivisione della prefettura. La zona commerciale cittadina si sviluppò nella parte settentrionale, collegata all'antica via Sifangjie. Nella parte ovest fu costruito l'imponente palazzo imperiale Kegongfang, fiancheggiato da canali.[1]

Un terzo della città venne distrutto durante un terremoto nel 1996. Nel 1997, l'antica Dayan e le antiche frazioni di Basha e Shuhe sono state inserite nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.[1] Da allora, il governo centrale si è assunto una maggiore responsabilità nella protezione dei beni storici e nello sviluppo turistico dell'antica città, che ha avuto un vero e proprio boom nei primi anni del XXI secolo.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di canali che venne costruito a Lijiang, fornisce tuttora l'acqua a tutta la città. Oltre ai canali, vi sono diverse sorgenti e pozzi. La fitta rete idrica ha comportato la costruzione dei caratteristici ponti, che hanno dato il nome a Lijiang (città dei ponti)[1] Nella parte vecchia ve ne sono 354 di forme e stili diversi. Le case hanno la struttura in legno ed hanno lo stile originale Naxi, l'etnia degli abitanti di Lijiang. Le varie forme degli edifici sono dovute alle influenze che le architetture han e tibetane hanno esercitato in periodi diversi. Sono generalmente costruiti su due piani, hanno un caratteristico tetto in tegole ed un porticato all'entrata. I legni del portale d'ingresso e delle finestre sono decorati con raffinati intagli.[1] L'architettura delle case si armonizza con la pavimentazione stradale eseguita con grandi lastre di pietra sedimentaria.

Il parco Heilongtan risale ai termpi delle dinastie Ming e Qing e comprende la torre Wufeng, costruita nel 1601 e considerata uno dei maggiori edifici storici dello Yunnan. La parte nuova della città, in grande espansione, è costituita principalmente da grandi palazzi in cemento armato costruiti nell'anonimo stile adottato dai cinesi nel dopoguerra, e stride con l'aspetto artistico della città vecchia. Il vecchio centro cittadino Baisha, risalente ai tempi delle dinastie Song e Yuan, è tuttora in buono stato di conservazione e si trova 8 km a nord del centro cittadino.[1]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Old Town of Lijiang, sul sito dell'UNESCO
  2. ^ (EN) Successful use of heritage is the pledge of prosperous future of Euro-Asia Cities (DOC file). II Conferenza Internazionale delle città euro-asiatiche Patrimoni dell'umanità. Lijiang. 15–18 ottobre 2006

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]