Lightspeed Champion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lightspeed Champion
Dev Hines in concerto al Primavera Sound Festival del 2008
Dev Hines in concerto al Primavera Sound Festival del 2008
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Genere Indie rock
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Domino Records
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Lightspeed Champion è il progetto musicale solista del cantautore e produttore inglese Devonté Hynes, già attivo nei Test Icicles.

Il nome 'Lightspeed Champion' è tratto da una serie di strisce a fumetti che Hynes disegnava quand´era adolescente sul suo libro di matematica.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scioglimento dei Test Icicles, Hynes si spostò dall´Inghilterra a Omaha, Nebraska, dove assieme al produttore Mike Mogis, attivo anche con Bright Eyes, registrò le canzoni che sarebbero poi andate a comporre il suo album d´esordio Falling off the Lavender Bridge. Alle registrazioni del disco parteciparono numerosi musicisti di Omaha, fra cui lo stesso Mogis, il trombettista e pianista di Bright Eyes Nate Walcott, il batterista dei The Faint Clark Baechle, la cantautrice Emmy The Great e alcuni dei membri dei Cursive e dei Tilly And The Wall.[2]

Anticipato il 30 luglio 2007 dal singolo "Galaxy of the Lost", l´album fu pubblicato il 21 gennaio 2008 per la Domino Records[3] ottenendo un discreto successo in Gran Bretagna, dove raggiunse la 45ª posizione nelle classifiche di vendita[4]. Per il successivo tour Hynes chiamò a raccolta alcuni amici fra cui Florence Welch dei Florence and the Machine, la cantautrice Emmy the Great e Mike Siddell degli Hope of the States.

Nei due anni successivi Hynes ´ha pubblicato numerosi bootleg e album non ufficiali, resi disponibili al pubblico attraverso il suo blog o la sua pagina MySpace. Fra questi sono inclusi un album scritto e registrato in un solo giorno e un EP composto interamente da cover dei Green Day.

Il suo secondo album ufficiale Life Is Sweet! Nice to Meet You, è stato pubblicato il 15 febbraio 2010 sempre dalla Domino Records.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lightspeed Champion performs live from SXSW, Minnesota Public Radio. URL consultato il 20 febbraio 2009.
  2. ^ Lightspeed Champion - artist page, Domino Records. URL consultato il 13 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2007).
  3. ^ Galaxy of the Lost listing, Domino Records. URL consultato il 13 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2008).
  4. ^ Lightspeed Champion - Falling Off The Lavender Bridge - Music Charts
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica