Lightnin' Slim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lightnin' Slim
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Blues
Swamp blues
Rhythm and blues
Periodo di attività 1948-1974
Strumento voce, chitarra
Etichetta Excello Records
Feature Records
Album pubblicati 15
Studio 4
Live 2
Raccolte 9

Lightnin' Slim, pseudonimo di Otis V. Hicks (Saint Louis, 13 marzo 1913Detroit, 27 luglio 1974), è stato un cantautore e chitarrista statunitense[1]. Insieme a Muddy Waters, Little Walter, Howlin' Wolf e Sonny Boy Williamson II, è considerato il più importante bluesman degli anni cinquanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Saint Louis, nel Missouri[2], Otis si trasferì a Baton Rouge (Louisiana) a tredici anni. Imparò a suonare la chitarra dal fratello maggiore Layfield, cominciando ad esibirsi nei bar locali dalla fine degli anni quaranta[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1954 venne notato dal produttore discografico Joseph Denton "Jay" Miller, che gli fece pubblicare il suo primo singolo, Bad Luck Blues, sotto la sua etichetta Feature Records, nel 1954. È nella sua prima pubblicazione che utilizza lo pseudonimo Lightnin' Slim, ideato da Miller. A partire dall'anno successivo, Slim fu sotto contratto con Excello Records per dodici anni, ritrovandosi spesso a collaborare con altri due famosi bluesman, suo cognato Slim Harpo e l'amico Lazy Lester.

Ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1967 Slim abbandonò temporaneamente la musica e si trasferì a Pontiac, Michigan. Per alcuni anni visse con la moglie e lavorò in una fonderia.

Ritorno nelle scene e ultimi anni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1970 fu riscoperto dal produttore Fred Reif, che lo convinse a sottoscrivere un nuovo contratto con Excello Records. Negli anni successivi sostenne una lunga tournée in tutta Europa[3], accompagnato dall'armonicista Moses "Whispering" Smith, con cui partecipò anche al Montreux Jazz Festival[4].

Lightnin' Slim morì il 27 luglio 1974, all'età di 61 anni, a Detroit, a causa di un cancro allo stomaco[2].

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Lightnin' Slim è stato citato come maggiore influenza da numerosi artisti blues contemporanei, tra cui Captain Beefheart.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio
Live
Raccolte

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paul Du Noyer, The Illustrated Encyclopedia of Music, 1st, Fulham, Londra, Flame Tree Publishing, 2003, p. 181, ISBN 1-904041-96-5.
  2. ^ a b Thedeadrockstarsclub.com
  3. ^ a b Lightnin' Slim / Otis Hicks
  4. ^ John Tobler, NME Rock 'N' Roll Years, 1st, Londra, Reed International Books Ltd, 1992, p. 266, ISBN CN 5585 .