Libys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Libys
Stato di conservazione: Fossile
Libys superbus.jpg
Fossile di Libys superbus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Osteichthyes
Sottoclasse Sarcopterygii
Ordine Coelacanthiformes
Genere Libys

Libys è un genere di pesci ossei estinti, appartenenti ai celacanti. Visse nel Giurassico superiore (KimmeridgianoTithoniano, circa 150 – 145 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Germania, nel famoso giacimento di Solnhofen.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo animale possedeva un corpo eccezionalmente tozzo, soprattutto se messo in relazione ad altri celacanti del periodo come Undina e Holophagus. Libys poteva raggiungere i 60 cm di lunghezza ed era quindi un celacanto di medie dimensioni. Il cranio era corto e alto, e le ossa craniche erano prive di ornamentazione. Le squame erano coperte da un’ornamentazione costituita da corte creste. Le pinne pettorali erano piuttosto lunghe, mentre quella caudale era notevolmente corta e alta.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Libys è stato descritto per la prima volta nel 1842 da Muenster, che lo ascrisse al gruppo dei celacantidi. La specie Libys polypterus venne quindi istituita quale specie tipo, sulla base di resti frammentari; in seguito venne descritta un’altra specie (Libys superbus) basata su notevoli esemplari completi, ma la maggior parte degli studiosi ritiene che queste due forme siano in realtà da considerare conspecifiche.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • History of the Coelacanth Fishes by Peter L. Forey, Chapman & Hall, 1998.