Liberty Bell Classic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Liberty Bell Classic, noto anche come Giochi olimpici del boicottaggio (Olympic Boycott Games in inglese), è stato un evento sportivo internazionale tenutosi nel 1980 presso l'università della Pennsylvania, nella città di Filadelfia, a cui parteciparono ventinove paesi aderenti al boicottaggio delle Olimpiadi di Mosca, promosso dagli Stati Uniti d'America.

Le prime prove ebbero luogo il 16 luglio, appena qualche giorno prima della cerimonia d'apertura dei Giochi della XXII Olimpiade. In alcune gare le prestazioni risultarono persino migliori di quelle di Mosca, come ad esempio il tempo dell'americano Renaldo Nehemiah sui 110 m ostacoli: 13"31 contro i 13"39 del tedesco Thomas Munkelt, medaglia d'oro a Mosca nella stessa specialità.

In un primo tempo, gli Stati Uniti valutarono l'ipotesi di organizzare simili giochi anche in altre sedi: Costa d'Avorio, Italia, Giappone, Germania Ovest o Cina,[1] ma l'idea fu scartata. Un evento analogo si svolse nel 1984, questa volta ad opera dei paesi aderenti al boicottaggio delle Olimpiadi di Los Angeles: i Giochi dell'amicizia.

Nazioni partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Chris Hastings, Secret US plot to steal Moscow's Olympic flame in The Daily Telegraph, 29 agosto 2004. URL consultato il 31 gennaio 2013.