Liberale Cozza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Liberale Cozza (Venezia, 20 luglio 1768Venezia, 26 maggio 1821) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si forma come autodidatta, ma estremamente laborioso e attento ad assimilare le nuove tendenze dei maestri della sua epoca in ogni soggetto pittorico che, di volta in volta, si trovava ad affrontare: vedute paesaggistiche, soggetti storici profani o mitologici, storie religiose e pale d'altare[1].

Stile[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte del suo operato si concentra nell'area veneta e lombarda e costituisce un interessante capitolo dell'ultima produzione settecentesca locale[1].

Nelle sue tele sono rilevabili cromatismi caldi e ricchi nei toni, tipici della tradizione veneta cinquecentesca, nei confronti della quale dimostrò sempre un profondo rispetto[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Begni Redona, p. 221

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pier Virgilio Begni Redona, Pitture e sculture in San Faustino, in AA.VV., La chiesa e il monastero benedettino di San Faustino Maggiore in Brescia, Editrice La Scuola, Brescia 1999
pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura