Liar (Queen)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Queen (album).

Liar
Artista Queen
Tipo album Singolo
Pubblicazione 14 febbraio 1974(USA)
Durata 3 min : 01 s (singolo)
6 min : 25 s (album)
Album di provenienza Queen
Dischi 1
Tracce 2
Genere Rock progressivo
Hard rock
Etichetta Elektra Records (USA)
Produttore John Anthony, Roy Thomas Baker, Queen
Registrazione 1971 - 1972
(Trident Studios e De Lane Lea Studios)
Formati Vinile
Queen - cronologia
Singolo precedente
(1973)
Singolo successivo
(1974)

Liar è un singolo del gruppo musicale britannico Queen, il secondo estratto dal loro primo album, Queen.

Venne pubblicato il 14 febbraio 1974, soltanto negli Stati Uniti (in durata ridotta rispetto alla versione dell'album) e in Nuova Zelanda.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Liar venne scritto da Freddie Mercury nel 1970 ma durante il suo sviluppo ha visto l'apporto di tutto il resto del gruppo. Fu proprio con Liar che nacque la regola che, secondo Mercury, chi avesse scritto le parole della canzone fosse l'effettivo autore del pezzo. Tale regola rimase invariata fino alla pubblicazione degli ultimi due album della band, The Miracle e Innuendo.

Il riff iniziale di chitarra è stato attinto da Lover, una vecchia canzone dei Sour Milk Sea (formazione in cui militava Freddie Mercury prima che si unisse ai Queen), e poi riarrangiato per ottenere un suono migliore. Chris Chesney, chitarrista della precedente band in cui militava Mercury, i Sour Milk Sea, rivelò durante una sessione Q&A (in inglese Questions and Answers, domande e risposte) sul sito ufficiale dei Queen che:

(EN)

« Brian [May] did nick a riff (was it for Liar?) and on a video shoot rather sheepishly (but very honestly) apologized to me. »

(IT)

« Brian [May] rubò un riff (fu forse per Liar?) ed in una intervista video mi chiese scusa in una maniera piuttosto impacciata (ma molto onesta). »

(Chris Chesney[1])

Liar è considerato da molti uno dei brani più heavy della band; inizia con un assolo di batteria di Roger Taylor ed un lieve falsetto di Freddie Mercury (al minuto 1:25) e poi diviene man mano più violento, fino a terminare con una parte molto aggressiva nel canto, e chitarre in stile Led Zeppelin. È presente anche un inedito assolo di basso di John Deacon. Come confermato dalle partiture pubblicate dalla EMI, questa è una delle poche tracce dei Queen in cui è presente un organo Hammond.

Inizialmente, la canzone non fu molto apprezzata dal pubblico, ma durante il Sheer Heart Attack Tour venne prolungata fino a una durata di oltre 7 minuti per le forti richieste dei fan. Dopo essere stata per tanti anni trascurata nei concerti dei Queen, fece il suo ritorno in una versione più corta nel The Works Tour del 1984, mentre nel Magic Tour del 1986 ne venne usato solamente l'assolo iniziale come introduzione a Tear It Up.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Vinile 7"
  1. Liar (single edit) – 3:01
  2. Doing All Right – 4:09

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Chris Chesney on the Couch - Answers are here now!, queenonline.com. URL consultato il 12 maggio 2007.