Li'l Folks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Li'l Folks
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autore Charles M. Schulz
1ª edizione 22 giugno 1947 – 22 gennaio 1950
Collanaed. Minneapolis Tribune
Periodicità settimanale
Genere humor

Li'l Folks (letteralmente "personcine" in inglese) è la prima striscia a fumetti di Charles M. Schulz, pubblicata settimanalmente dal 22 giugno 1947 al 22 gennaio 1950.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Li'l Folks viene considerata come una versione embrionale di Peanuts, contenendo personaggi e tematiche che sono apparsi in seguito nella successiva strip: il fatto che ci siano bambini protagonisti, di cui uno con la passione per Beethoven (come Schroeder) e uno chiamato Charlie Brown, oppure un cane molto somigliante a Snoopy[1].

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

Le prime due vignette sono state pubblicate sul Minneapolis Tribune. La maggior parte delle successive è apparsa nel giornale della città natale di Schulz, il St. Paul Pioneer Press[1] .

Nel 2004 tutte le vignette sono state raccolte dal Charles M. Schulz Museum and Research Center (Santa Rosa, California) in un volume, Li'l Beginnings, curato da Derrick Bang e con un'introduzione di Jean Schulz (moglie di Charles). È disponibile dal museo ed è distribuito dalla Fantagraphics Books.

Non esiste una versione in lingua italiana della striscia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Charles M. Schulz: Li'l Beginnings
fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti