Leymah Gbowee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Leymah Gbowee (Monrovia, 1º febbraio 1972) è una pacifista liberiana, organizzatrice di un movimento pacifista che condusse alla fine della guerra civile in Liberia nel 2003. Nel 2011, assieme a Ellen Johnson Sirleaf e Tawakkul Karman, è stata insignita del Premio Nobel per la pace, con la motivazione: "per la loro battaglia non violenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell'opera di costruzione della pace". Donna estremamente decisa Leymah Gbowee è arrivata a minacciare di spogliarsi nuda in pubblico, quasi una maledizione per la locale cultura, nel tentativo di portare la pace durante la seconda guerra civile liberiana (1999-2003).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN187366207 · LCCN: (ENno2011168495 · ISNI: (EN0000 0001 4034 6194 · GND: (DE1017068275 · BNF: (FRcb16646723w (data)