Lexus IS

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lexus IS
Lexus IS300.jpg
Lexus IS prima serie
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Lexus
Tipo principale Berlina
Altre versioni Station wagon
Produzione dal 1998
Euro NCAP 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.485 mm
Larghezza 1.725 mm
Altezza 1.410 mm
Passo 2.670 mm
Massa da 1.455 a 1.750 kg
Altro
Auto simili Alfa Romeo 159
Audi A4
BMW Serie 3
Jaguar X-Type
Mercedes-Benz Classe C
Note dati della prima serie
Lexus IS 300 rear 20080617.jpg

La Lexus IS è una berlina di classe alta, prodotta dalla casa nipponica Toyota dal 1998 in due diverse generazioni e commercializzata in Europa sotto il brand Lexus. La prima generazione era solo un rebrand della Toyota Altezza,mentre la seconda generazione viene prodotta come Lexus vera e propria.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

La prima serie comprendeva i modelli IS 200 e IS 300, dalla cilindrata dei motori in linea a sei cilindri che equipaggiavano l'auto. In Italia è stata commercializzata solo la IS 200. In Europa, inoltre, erano previsti tre allestimenti (tra cui la Sport dotata di LSD). In Giappone è sempre stata commercializzata come Toyota Altezza. Essa si distingueva per le sofisticate sospensioni a triangoli sovrapposti, architettura di stretta derivazione agonistica, le cui virtù sono state impiegate dagli ingegneri per incrementare il comfort senza penalizzare minimamente la tenuta di strada.

Lexus IS seconda serie

Nel 2005 è stata introdotta la seconda serie con i modelli IS 250, IS 350 e IS 220d di cui l'ultimo dotato di motore diesel, utilizzato anche su alcuni modelli Toyota, e dotato di 177 cv.

In seguito è stata anche lanciata la versione sportiva denominata IS-F (F sta per Fuji, circuito automobilistico di proprietà della Toyota) equipaggiata con un motore benzina da 4.969 cm³ in grado di sviluppare 423 CV. È dotata di un cambio automatico ad 8 rapporti, utilizzabile sia in modalità completamente automatica che in modalità manuale tramite due paddles posti sul volante. È possibile provarla soltanto in pista e - per l'Italia - ne saranno commercializzati soltanto 80 esemplari all'anno.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
250 dal 2006 Benzina 2500 153 Kw (208 Cv) 252 194 8.5 225 11.9
F dal 2006 Benzina 4969 311 Kw (423 Cv) 505 270 4.8 270 8.8
200d dal 2006 Diesel 2231 110 Kw (150 Cv) 340 134 10.2 205 19.6
220d dal 2006 Diesel 2231 130 Kw (177 Cv) 400 144 8.9 220 18.2

La versione station wagon[modifica | modifica wikitesto]

Lexus IS 300 SportCross.

Nell'ottobre del 2002 venne lanciata nel mercato italiano la versione familiare della Lexus IS: un'autentica novità in quanto prima station wagon prodotta dalla casa nipponica. Veniva proposta in tre, ricchi livelli di allestimento: Silver, (già completa di climatizzatore automatico bi-zona, radio cd/mp3 con caricatore da 6 cd e sensori pioggia/luci), base, (con l'aggiunta dei sedili riscaldabili in pelle e dei fari allo xeno) e Plus, (con navigatore satellitare, tetto apribile, sensori di parcheggio e sintonizzatore TV). Le sue misure erano di 4.500 mm di lunghezza, 1.720 di larghezza e 1.430 di altezza.

Come era avvenuto anche per la berlina, in Italia venne commercializzata la sola "200", dotata di un motore a sei cilindri da 2000 cm³. Nel resto dell'Europa venne venduta anche la versione "300", con cambio automatico di serie.

Il prezzo di listino era concorrenziale rispetto alle sue dirette rivali, (l'Audi A4, la BMW Serie 3 e la Mercedes-Benz Classe C); la qualità costruttiva era eccellente, in linea con la fama del marchio. Tuttavia, la linea forse fin troppo particolare, con la coda molto spiovente ed il paraurti posteriore fortemente sporgente, di gusto tipicamente giapponese, furono molto probabilmente le cause maggiori che ne limitarono fortemente le vendite, non regalandole il successo che forse avrebbe meritato.

Uscì di scena nel dicembre del 2005, a soli tre anni dal lancio.

La IS nei media[modifica | modifica wikitesto]

  • In ambito televisivo, compare in Top Gear (in versione IS-F).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 2008 Lexus IS-F [USE20]. URL consultato il 20 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili