Leucomalacia periventricolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Leucomalacia periventricolare
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 779.7
ICD-10 (EN) P91.2

La leucomalacia periventricolare è il rammollimento patologico della sostanza cerebrale, cioè di una parte dell'encefalo funzionale alla trasmissione degli impulsi nervosi.

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Colpisce in prevalenza neonati immaturi o neonati con disturbi pregressi di vario tipo (cardiaci, respiratori, infezioni placentari).

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una lesione della sostanza bianca di origine ischemica, che può avere origine per uno scarso afflusso sanguigno. Si può realizzare in seguito a diversi fattori, che possono essere coinvolti assieme o singolarmente:

Localizzazione[modifica | modifica wikitesto]

L'ischemia predilige i territori di confine tra i diversi distretti arteriosi cerebrali: queste aree di confine sono localizzate in sedi diverse a seconda del grado di maturazione encefalica; fino a 32 settimane di età gestazionale si trovano in sede profonda periventricolare, a partire dalla 32ª settimana di età gestazionale, con la rapida crescita del mantello corticale, si vengono a trovare in sede sottocorticale.

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina