Letteratura di cordel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcuni poemi di cordel, in vendita in un chiosco.

La letteratura di cordel (in portoghese: literatura de cordel) è un tipo di poema popolare, originariamente orale. Le radici di questa letteratura sono da ricercare nei canti dei trovatori medievali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In Brasile, la literatura de Cordel è una poesia popolare, in versi, stampata su carta rustica o riciclata, stampata spesso in ciclostile e appesa nelle edicole e nelle cartolerie a delle cordicelle (cordeis, appunto) per essere venduta al pubblico. L'etimologia arriva, probabilmente, dal Portogallo dove si aveva questa abitudine di appendere le poesie brevi per farle leggere al pubblico o per venderle.

In Spagna questo tipo di pubblicazioni popolari prende il nome dal cordel, la cordicella con cui erano appese per essere esposte, prima nelle bancarelle dei venditori ambulanti, poi, con lo sviluppo del mercato editoriale, nelle vetrine delle tipografie e delle librerie. Essi nacquero insieme allo sviluppo della stampa e rappresentarono uno dei primi esempi di “diversificazione”editoriale. La produzione di libri e sermoni comprendeva alti costi e lo stampatore, per aumentare i profitti, iniziò a sfruttare i fogli rimasti dalla stampa dei libri per creare altri prodotti, come testi di canzoni e preghiere, racconti e relazioni di avvenimenti. La loro produzione e vendita era affidata soprattutto ai non vedenti che fin dall’inizio dell’età moderna si erano occupati di recitare, diffondendoli, i testi dei pliegos sueltos (fogli sciolti), ma la Real Orden nel 1836 e liberalizzò il mercato abolendo i privilegi delle loro confraternite[1].

I versi di questo tipo di poesia popolare sono rimati e spesso le illustrazioni sono xilografate, con lo stesso stile della copertina, che non è mai rigida. Ricordano molto le pubblicazioni mille lire degli anni novanta in Italia.

Le strofe più comuni sono decasillabi, ottonari o senari. Gli autori, o cordelistas, recitano questi poemi con molta enfasi e in forma melodiosa, spesso accompagnati da una viola o da una chitarra.

Poeti[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni dei poeti cordelisti sono: Patativa do Assaré, Rouxinol do Rinaré, Klévisson Viana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Márcia Abreu, Da literatura de cordel portuguesa. In: EPA: estudos portugueses e africanos, Nr. 3, 1984, pp. 97 - 103
  • Márcia Abreu, De como a literatura de cordel portuguesa se tornou brasileira. In: EPA: estudos portugueses e africanos, Nr. 5, 1985, pp. 7 -14
  • Mark J. Curran: Brazil's Literature de cordel: poetic chronicle and popular history. In: Studies in Latin American Popular Literature, Nr. 16, 1997, pp. 219 - 229
  • Mark Dinneen, Listening to the people's voice: erudite and popular literature in North East Brazil, London, 1996
  • Candace Slater, Stories on a string: the Brazilian Literatura de Cordel, Los Angeles, 1982
  • Candace Slater, A vida barbante: a Literatura de Cordel no Brasil, Rio de Janeiro, 1984

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]