Letizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Letizia è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

  • Maschili: Letizio[4]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

Nome affettivo e augurale[4][3][7], che continua il latino Laetitia, letteralmente "gioia", "felicità", "allegria"[2][4][5][6] (dall'aggettivo laetum, "lieto"; dalla stessa radice viene in alcuni casi fatto derivare il nome Leto). Ha significato analogo ai nomi Eufrasia, Gioia e Felicita.

Era portato, nella mitologia romana, dalla dea dell'abbondanza, della fertilità e della gioia[3][5]. In Inghilterra cominciò ad essere usato in epoca medievale, nel XII secolo, perlopiù nella forma vernacolare Lettice[2][5]; nel XVIII secolo venne ripreso nella forma Letitia[2][5]. Per quanto riguarda l'Italia (dove è attestata anche una forma maschile, "Letizio", di scarsissima diffusione[4]), la sua diffusione potrebbe essere in parte dovuta al fatto di essere stato portato dalla madre di Napoleone, Letizia Ramolino[4], il cui nome Carducci commentò con le parole: Bel nome italico, che ormai sventura suona nei secoli[4][7]. La sua ripresa sul finire del Novecento è stata aiutata da "Donna Letizia", uno pseudonimo con cui Colette Rosselli teneva una serie di rubriche di galateo su alcuni settimanali[4].

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

L'onomastico si festeggia in memoria di santa Letizia, santa dall'esistenza piuttosto oscura venerata soprattutto in Spagna[2] festeggiata, a seconda delle fonti, il 13 marzo, il 9 luglio o il 21 ottobre[7][8][9].

Persone[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Letizia..."

Variante Letitia[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Letitia..."

Altre varianti[modifica | modifica sorgente]

Il nome nelle arti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Accademia della Crusca, op. cit., p. 670.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (EN) Letitia, Behind the Namea. URL consultato il 9 luglio 2014.
  3. ^ a b c Galgani, op. cit., p. 337.
  4. ^ a b c d e f g h La Stella T., op. cit., p. 218.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m Sheard, op. cit., p. 349.
  6. ^ a b c d e f Albaigès i Olivart, op. cit., p. 158.
  7. ^ a b c Burgio, op. cit., p. 228.
  8. ^ Santa Letizia, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 9 luglio 2014.
  9. ^ (EN) Saint Letizia, Saints.SQPN.com. URL consultato il 9 luglio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi