Let It Roll: Songs by George Harrison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Let It Roll: Songs by George Harrison
Artista George Harrison
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 16 giugno 2009
Durata 77 min 26 s
Dischi 1
Tracce 19
Genere Rock
Etichetta Capitol/EMI
Produttore Ray Cooper, Dave Edmunds, Dhani Harrison, George Harrison, Jeff Lynne, Phil Spector, Russ Titelman
Registrazione 1970 - 2001
Formati CD e download digitale
George Harrison - cronologia
Album successivo
(2012)

Let It Roll: Songs by George Harrison[1] o Let It Roll: The Music of George Harrison[2] è la terza raccolta di brani dal 1970 al 2001 estratti dagli album realizzati da George Harrison. La raccolta è stata annunciata il 14 aprile 2009 quando George Harrison ricevette la stella nella Hollywood Walk of Fame[2] ed è stata pubblicata sia in CD sia in download digitale[1].

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Prodotta da Giles Martin, figlio di George Martin e storico produttore dei Beatles, sono in essa inclusi i brani di maggior successo come My Sweet Lord, Isn't It a Pity, Give Me Love (Give Me Peace On Earth), Blow Away, When We Was Fab e Got My Mind Set On You. Ci sono inoltre anche registrazioni live di tre canzoni scritte durante la militanza con i Beatles, come Something, While My Guitar Gently Weeps e Here Comes the Sun, dal Concert For Bangladesh tenuto nel 1971 al Madison Square Garden.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutte le canzoni sono state composte da George Harrison, tranne dove segnalato.

  1. Got My Mind Set on You (Rudy Clark) - 3:52 (da Cloud Nine, 1987)
  2. Give Me Love (Give Me Peace on Earth) - 3:35 (da Living in the Material World, 1973)
  3. Ballad of Sir Frankie Crisp (Let It Roll) - 3:48 (da All Things Must Pass, 1970)
  4. My Sweet Lord - 4:40 (da All Things Must Pass, 1970)
  5. While My Guitar Gently Weeps - 4:46 (da The Concert for Bangladesh, 1971)
  6. All Things Must Pass - 3:46 (da All Things Must Pass, 1970)
  7. Any Road - 3:52 (da Brainwashed, 2002)
  8. This Is Love (George Harrison, Jeff Lynne) - 3:47 (da Cloud Nine, 1987)
  9. All Those Years Ago - 3:46 (da Somewhere in England, 1981)
  10. Marwa Blues - 3:41 (da Brainwashed, 2002)
  11. What Is Life - 4:25 (da All Things Must Pass, 1970)
  12. Rising Sun - 5:27 (da Brainwashed, 2002)
  13. When We Was Fab (George Harrison, Lynne) - 3:51 (da Cloud Nine, 1987)
  14. Something - 3:10 (da The Concert for Bangladesh, 1971)
  15. Blow Away - 3:59 (da George Harrison, 1979)
  16. Cheer Down (George Harrison, Tom Petty) - 4:06 (Colonna sonora di Arma Letale 2, 1989)
  17. Here Comes the Sun - 2:54 (da The Concert for Bangladesh, 1971)
  18. I Don't Want to Do It (Bob Dylan) - 2:54 (Colonna sonora di Porky's III: la rivincita!, 1985)
  19. Isn't It a Pity (Version One) - 7:07 (da All Things Must Pass, 1970)
  20. Isn't It a Pity (Earliest Demo Version) - bonus track per l'iTunes Store

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Capitol/EMI Announces Global Release of George Harrison's First Ever Career-Spanning Solo Hits Collection, 'Let It Roll: Songs By George Harrison,' on June 16, EMI/Capitol. URL consultato il 14 aprile 2009.
  2. ^ a b Daniel Kreps, George Harrison’s Career-Spanning Greatest Hits Out June 16th, RollingStone.com, 14 aprile 2009. URL consultato il 15 aprile 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock