Les Revenants

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Les Revenants
Les Revenants Screenshot.png
Immagine tratta dalla sigla della serie
Titolo originale Les Revenants
Paese Francia
Anno 2012 – in produzione
Formato serie TV
Genere fantastico, drammatico
Stagioni 1
Episodi 8
Durata 52 min (episodio)
Lingua originale francese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Fabrice Gobert
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Mogwai
Casa di produzione Haut et Court
Prima visione
Prima TV Francia
Dal 26 novembre 2012
Al in corso
Rete televisiva Canal+
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 7 aprile 2015
Al 28 aprile 2015
Rete televisiva La EFFE
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 15 ottobre 2014
Al in corso
Rete televisiva Sky Atlantic
Opere audiovisive correlate
Originaria Les Revenants
Remake The Returned (USA)

Les Revenants è una serie televisiva francese creata da Fabrice Gobert e diffusa a partire dal 26 novembre 2012. È un adattamento del film Quelli che ritornano di Robin Campillo uscito nel 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un piccolo paese di montagna, alcune persone morte da qualche tempo, ritornano in vita: Camille, un'adolescente morta in un incidente d'autobus, Simon, un giovane morto il giorno del suo matrimonio, Louis alias Victor, un bambino che non parla e molti altri. I "ritornati" cercano di tornare alle proprie vite come se nulla fosse successo ma nel frattempo si verificano degli strani fenomeni: si interrompe spesso la corrente, si abbassa il livello dell'acqua della diga del paese, appaiono strane ferite sui corpi dei vivi e dei morti.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Francia Prima TV Italia
Prima stagione 8 2012 2014

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata girata nei dintorni di Annecy, principalmente a Seynod [1], Poisy, Cran-Gevrier, Sévrier (qui si trova il Pub The Lake, che ha davvero questo nome), Annecy-le-Vieux (le scene della casa dove Adèle vive con la figlia e con Thomas), Veyrier-du-Lac e sul monte Semnoz. La casa dei signori Séguret, i genitori di Camille, si trova a Menthon-Saint-Bernard, dall’alto della cui fortezza si scorge il lago di Annecy; le scene subacquee sono state girate nel Tirino presso Capestrano, in provincia di L'Aquila, uno dei fiumi dalle acque più trasparenti d’Italia. La diga mostrata è quella di Tignes.

La prima stagione è stata girata tra l'aprile ed il maggio del 2012, e diffusa su Canal+ a partire da novembre.

Le riprese della seconda stagione sono iniziate nel mese di settembre 2014, con una diffusione prevista nel 2015[2].

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ambientata nel 2012

I cinque Revenants
  • Camille Séguret, 15 anni, è morta nel 2008 in un incidente automobilistico che ha coinvolto 34 vittime presenti su un autobus.
  • Serge, assassino seriale morto nel 2005, è stato ucciso dal fratello Toni per evitare che continuasse la serie di omicidi; appena tornato in vita assale Lucy Clairsene nello stesso sottopassaggio dove aveva accoltellato Julie Meyer.
  • Simon Delaitre, 23 anni, morto nel 2002, il giorno in cui avrebbe dovuto sposarsi con Adèle; lei crede che si sia trattato di un incidente automobilistico, in realtà si è tolto la vita.
  • Viviane Costa, 45 anni, moglie del professor Costa; morta 34 anni fa, lei talvolta dice di fame dopo l’inondazione, oppure uccisa da rapinatori o suicida.
  • Victor, bambino di otto anni circa, morto 35 anni fa, assassinato con un colpo di pistola insieme alla madre, poco dopo la rottura della vecchia diga; Victor è il nome che gli dà Julie, in realtà durante un flashback si scopre che si chiama Louis.
La famiglia Séguret e i loro conoscenti
  • Jérôme Séguret, marito di Claire, dalla quale si è separato dopo la morte di Camille.
  • Claire Séguret, moglie di Jérôme, dopo la separazione ha iniziato una storia con Pierre Tissier.
  • Léna Séguret, 19 anni, sorella gemella di Camille.
  • Pierre Tissier, gestisce “Mano tesa”, la casa di accoglienza solidale; ha una relazione con Claire; il suo atteggiamento è ambiguo, malgrado dimostri di avere fede in una vita ultraterrena, tiene un arsenale di armi da guerra nei sotterranei.
  • Frédéric, il ragazzo di Léna; quattro anni fa Camille ne era innamorata.
  • Lucho, amico di Léna e Frédéric.
  • Sandrine, volontaria a “Mano tesa”, è madre di un’altra delle ragazzine morte nell’incidente del bus; non crede che il ritorno di Camille sia un bene.
Adèle Wether e conoscenti
  • Adèle Werther, avrebbe dovuto sposarsi con Simon Delaire, oggi è fidanzata con Thomas; in passato ha cercato a sua volta di togliersi la vita.
  • Thomas, capitano della Gendarmeria, fidanzato di Adèle.
  • Chloé, 9 anni, figlia di Adèle e Simon.
  • Padre Jean-François, sacerdote.
Julie Meyer e conoscenti
  • Julie Meyer, infermiera, ospita in casa Victor, che la crede la “fata” promessa da sua madre prima di morire; nel 2005 è stata vittima dell’assassino seriale ma è sopravvissuta alle coltellate.
  • Laure, tenente della Gendarmerie, ha avuto una relazione con Julie.
  • Mlle Payet, abita sullo stesso pianerottolo di Julie.
  • Michel Costa, professore in pensione, vedovo di Viviane Costa.
Toni e i suoi conoscenti
  • Toni, gestisce il Pub The Lake, è il fratello di Serge.
  • Lucy Clairsene, cameriera nel Pub, è arrivata in città un anno fa; da allora ha una relazione con Jérôme Séguret; viene accoltellata da Serge quando ritorna in vita. Quando fa l’amore con un uomo, lo mette in contatto con i suoi cari che sono morti. Negli ultimi episodi, diventa la portavoce dell’Orda.
Altri personaggi
  • Xavier, volontario a “Mano tesa”.
  • Anna Koretzky, madre di uno dei giovani morti nell’incidente del bus.
  • Joseph Koretzky, marito di Anna.
  • Mickael, gendarme.

Accoglienza e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata accolta con entusiasmo, in quanto riprende il genere fantascientifico, pur mantenendosi lontana sia dai precedenti cinematografici, sia dalle classiche serie sui morti viventi. Alcuni notano una certa somiglianza con le atmosfere angoscianti della serie Twin Peaks di David Lynch.

Alla prima messa in onda, Les Revenants ha registrato 1,4 milioni di telespettatori, un numero elevato visto che Canal+ è un canale a pagamento[3]. Gli otto episodi sono stati seguiti da una media finale di 1445000 telespettatori, registrando uno share del 23.3 % degli abbonati a Canal+. Les Revenants è la creazione originale di maggior successo della rete[4].

Premi[modifica | modifica wikitesto]


Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche sono interamente composte dal gruppo scozzese Mogwai.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Pierre Eric Burdin, La Haute-Savoie, terre promise des “Revenants” su ledauphine.com, 26 novembre 2012. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  2. ^ Benjamin, Info Newstele - Le tournage de la saison 2 des Revenants (Canal+) reporté à septembre prochain, pas de diffusion avant 2015, Newstele, 15 febbraio 2014. URL consultato il 16 ottobre 2014.
  3. ^ (FR) Les Revenants : le bon lancement de la série française, 27 novembre 2012. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  4. ^ (FR) Lundi 17 décembre : Les Revenants est le plus grand succès de Canal+, 18 dicembre 2012. URL consultato il 20 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione