Leptosomus discolor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Curol del Madagascar
Leptosomusdiscolor.jpg
Femmina di Leptosomus discolor
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Ordine Leptosomiformes
Sharpe, 1891
Famiglia Leptosomidae
Blyth, 1838
Genere Leptosomus
Vieillot, 1816
Specie L. discolor
Nomenclatura binomiale
Leptosomus discolor
(Hermann, 1783)

Il Curol del Madagascar (Leptosomus discolor (Hermann, 1783)) è un uccello diffuso nel Madagascar e nelle isole Comore e Mayotte. È l'unica specie del genere Leptosomus, della famiglia Leptosomidae e dell'ordine Leptosomiformes.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È un uccello di media taglia, lungo 40–50 cm, caratterizzato da un marcato dimorfismo sessuale: i maschi hanno il piumaggio del torace e della testa di un colore prevalentemente grigio vellutato, che degrada verso il bianco nelle parti sottostanti, mentre il dorso, la coda, e le piume delle ali sono di un colore verde scuro cangiante, con sfumature violacee; le femmine hanno invece un piumaggio prevalentemente marrone, con maculature bianco-nere sul ventre.[3] Il becco è robusto, le gambe e i piedi sono piccoli.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La dieta di L. discolor è prevalentemente costituita da insetti (locuste, bruchi, insetti stecco) e piccoli vertebrati (camaleonti e gechi)[3].
La tecnica di caccia principale consiste nell'appollaiarsi immobili in attesa della preda, per poi lanciarsi velocemente verso di essa; la preda viene afferrata con il robusto becco e finita sbattendola contro un ramo.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Pochissimi studi hanno indagato la biologia riproduttiva di questa specie. Il nido si trova in genere in cavità naturali su alberi ad alto fusto, a 4-6 m dal suolo. La femmina depone in media 4 uova, provvedendo alla cova, mentre il maschio si cura di procacciarle il cibo. Il periodo di incubazione è di circa 20 giorni; i pulcini rimangono nel nido per circa 30 giorni prima di involarsi.[3]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Collocata in passato nell'ordine Coraciiformes, la famiglia Leptosomidae è stata recentemente segregata in un ordine a sé stante, Leptosomiformes.[2]

La specie Leptosomus discolor comprende 3 sottospecie:[2]

  • L. discolor discolor (Hermann, 1783) - sottospecie nominale
  • L. discolor gracilis Milne-Edwards & Oustalet, 1885
  • L. discolo intermedius Hartert & Neumann, 1924

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La sottospecie nominale è presente in Madagascar, nelle isole Mayotte e sull'isola di Mohéli (Comore).
La sottospecie L. d. gracilis è invece esclusiva di Grande Comore mentre L. d. intermedius si trova solo su Anjouan (Comore).[2]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List classifica L. discolor come specie a basso rischio (Least Concern).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2009, Leptosomus discolor in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ a b c d (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Order Leptosomiformes in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 26 maggio 2012.
  3. ^ a b c Goodman S., Family Leptosomatidae in del Hoyo, J.; Elliot, A. & Sargatal, J. (editors) Handbook of the Birds of the World, Volume 6, Lynx Editions, 2001. ISBN 84-87334-30-X.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Morris P. & Hawkins F., Birds of Madagascar: A Photographic Guide, Mountfield, UK, Pica Press, 1998, p.316. ISBN 1-873403-45-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]