Leptorchestes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leptorchestes
Immagine di Leptorchestes mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Salticoidea
Famiglia Salticidae
Sottofamiglia Synagelinae
Tribù Leptorchestini
Genere Leptorchestes
Thorell, 1870
Serie tipo
Salticus berolinensis
C. L. Koch, 1846
Sinonimi

Kima
Peckham & Peckham, 1902

Specie

Leptorchestes Thorell, 1870 è un genere di ragni appartenente alla Famiglia Salticidae.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Delle sei specie oggi note di questo genere, tre sono state rinvenute dall'Europa al Turkmenistan; una, la L. sikorskii in alcuni paesi del Medio oriente, la L. algerinus è endemica dell'Algeria e la L. separatus lo è della Namibia[1].

In Italia sono state reperite tre specie di questo genere[2]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Non è un sinonimo anteriore del genere Kima Peckham & Peckham, 1902 a seguito di un lavoro degli aracnologi Wesolowska e Szeremeta del 2001, contra un analogo studio di Prószynski del 1984 con trasferimento della specie tipo[1].

Attualmente, a giugno 2011, si compone di sei specie[1]:

Specie trasferite[modifica | modifica wikitesto]

  • Leptorchestes reimoseri Lessert, 1927; trasferita al genere Kima a seguito di uno studio degli aracnologi Wesolowska e Szeremeta del 2001[1].

Nomina dubia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leptorchestes cinctus (Dugès, 1836); gli esemplari, rinvenuti in Europa e originariamente ascritti al genere Salticus, a seguito di un lavoro dell'aracnologo Bonnet del 1957 sono da ritenersi nomina dubia[1].
  • Leptorchestes semirufus Simon, 1901; l'esemplare, rinvenuto in Ecuador, a seguito di uno studio di Wesolowska & Szeremeta del 2001 è da ritenersi nomen dubium, contra osservazioni dell'aracnologa Galiano del 1963[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f The world spider catalog, Salticidae
  2. ^ Database dei Salticidae dell'aracnologo Heiko Metzner
  3. ^ Specie tipo del genere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Thorell, 1870 - On European spiders. Nova Acta Regiae Societatis Scientarium Upsaliensis, ser. 3, vol.7, p. 109-242.
  • Wesolowska, Wanda & Szeremeta, M. 2001 - A revision of the ant like salticid genera "Enoplomischus" Giltay, 1931, "Kima" Peckham & Peckham, 1902 and "Leptorchestes" Thorell, 1870 (Araneae, Salticidae). Insect Systematic & Evolution vol.32(2), p. 217-240.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi