Lepilemur sahamalazensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lepilemure di Sahamalaza
Lepilemur sahamalazensis b.PNG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Lepilemuridae
Genere Lepilemur
Specie L. sahamalazensis
Nomenclatura binomiale
Lepilemur sahamalazensis
Adriahlinirina et al., 2006
Areale

Lepilemur sahamalazensis range map.svg

Il lepilemure di Sahamalaza o lepilemure rosso (Lepilemur sahamalazensis Adriahlinirina et al., 2006) è una specie di lemure recentemente scoperta, endemica del Madagascar.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura fino a 51–55 cm di lunghezza, di cui circa la metà spettano alla coda.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il pelo ha colorazione variabile, probabilmente anche in relazione con l'età dell'animale: il pelo della zona dorsale può variare dal rosso-ruggine al grigio-bruno con sfumature rossastre, mentre il pelo della zona ventrale va dal biancastro al giallognolo. In entrambi i casi, il pelo del quarto posteriore presenta un colore più scuro e meno tendente al rossiccio rispetto al pelo del quarto anteriore. La faccia grigiastra, la fronte e le orecchie rossicce ed una banda nera che dalla nuca va fino a metà della schiena sono caratteristiche costanti per la specie. La coda ha un colore che va dal bruno scuro al rosso scuro. Gli occhi sono bruno-rossastri.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è diffusa nella penisola di Sahamalaza (14°16′S 47°58′E / 14.266667°S 47.966667°E-14.266667; 47.966667), nella zona nord-occidentale del Madagascar (Provincia di Mahajanga), dove preferisce le zone di foresta pluviale semiumida od anche secondaria. Il fiume Maevarano segna il confine meridionale del suo areale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lepilemur sahamalazensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Andriaholinirina, N., Fausser, J., Roos, C., Rumpler, Y., et al, Molecular phylogeny and taxonomic revision of the sportive lemurs (Lepilemur, Primates) in BMC Evolutionary Biology, vol. 6, 23 febbraio 2006, p. 17, DOI:10.1186/1471-2148-6-17.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]