Lepilemur randrianasoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lepilemure di Randrianasolo
Lepilemur randrianasoli b.PNG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Lepilemuridae
Genere Lepilemur
Specie L. randrianasoli
Nomenclatura binomiale
Lepilemur randrianasoli
Adriahlinirina et al., 2006
Areale

Lepilemur randrianasoloi range map.svg

Il lepilemure di Randrianasolo (Lepilemur randrianasoli Adriahlinirina et al., 2006) è una specie di lemure recentemente scoperta, endemica del Madagascar.

Il nome della specie è stato attribuito in onore al primatologo malgascio Georges Randrianasolo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è diffusa nella zona centro-occidentale dell'isola (nell'area compresa fra i fiumi Manambolo e Tsiribihina). Popola le zone di foresta decidua secca.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura 49–56 cm di lunghezza, di cui poco meno della metà (26 cm circa) metà vanno attribuiti alla coda.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il pelo è grigio nella zona dorsale, con una gualdrappa rossiccia che dalla nuca ricopre le spalle e le zampe anteriori, oltre che il lato esterno delle zampe posteriori. Il muso è di color grigio scuro, mentre sulla gola è presente una striscia bianca a U: bianca è anche la zona attorno all'ano e la coda (che però ha sfumature giallastre.
La testa è grande ed a forma di triangolo rovesciato, con grandi occhi giallo-arancio cerchiati di nero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Andriaholinirina, N., Baden, A., Blanco, M., Chikhi, L., Cooke, A., Davies, N., Donati, G., Ganzhorn, J., Golden, C., Groeneveld, L.F., Hapke, A., Irwin, M., Johnson, S., Kappeler, P., King, T., Lewis, R., Louis, E.E., Markolf, M., Mass, V., Mittermeier, R.A., Nichols, R., Patel, E., Rabarivola, C.J., Raharivololona, B., Rajaobelina, S., Rakotoarisoa, G., Rakotomanga, B., Rakotonanahary, J., Rakotondrainibe, H., Rakotondratsimba, G., Rakotondratsimba, M., Rakotonirina, L., Ralainasolo, F.B., Ralison, J., Ramahaleo, T., Ranaivoarisoa, J.F., Randrianahaleo, S.I., Randrianambinina, B., Randrianarimanana, L., Randrianasolo, H., Randriatahina, G., Rasamimananana, H., Rasolofoharivelo, T., Rasoloharijaona, S., Ratelolahy, F., Ratsimbazafy, J., Ratsimbazafy, N., Razafindraibe, H., Razafindramanana, J., Rowe, N., Salmona, J., Seiler, M., Volampeno, S., Wright, P., Youssouf, J., Zaonarivelo, J., Zaramody, A. & Dolch, R., Lepilemur randrianasoloi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]