Lepilemur betsileo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lepilemure betsileo
Immagine di Lepilemur betsileo mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Lemuroidea
Famiglia Lepilemuridae
Genere Lepilemur
Specie L. betsileo
Nomenclatura binomiale
Lepilemur betsileo
Louis, 2006

Il lepilemure betsileo (Lepilemur betsileo) è una specie di lemure recentemente scoperta, endemica del Madagascar.

Il nome della specie deriva dall'omonima tribù malgascia, conterranea di questo animale.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa nella zona centro-orientale dell'isola, fra i fiumi Mangoro e Namorona, dove vive nella foresta pluviale primaria (non ancora intaccata dall'attività umana) e secondaria (rasa al suolo a causa del disboscamento o di un incendio, ma ricresciuta).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Misura fino a 60 cm di lunghezza, pur rimanendo solitamente più piccolo: di questi, poco più di metà spettano alla coda.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Il pelo è uniformemente di un caldo marrone, con tonalità più scure nella zona dorsale, ma che vanno schiarendosi sempre più verso la zona ventrale. La testa, le mani e la coda tendono al nero, mentre una striscia bianca corre da un orecchio all'altro, passando per la mandibola anch'essa bianca.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Lepilemur betsileo in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]