Lepidofagia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Exodon paradoxus, un pesce lepidofago

La lepidofagia è un comportamento animale relativo alla predazione specializzato nel nutrirsi delle scaglie dei pesci.
È una caratteristica specifica dei pesci, registrata in almeno 5 famiglie di pesci d'acqua dolce e in 7 di pesci d'acqua salata.

Le scaglie dei pesci sono un'ottima fonte nutritiva, in quanto comprendendo gli strati di cheratina e smalto, così come una parte cutanea e uno strato di muco sono estremamente ricche di proteine e fosfato di calcio. Tuttavia i pesci lepidofaghi non hanno grandi dimensioni (difficilmente queste specie superano i 12 cm di lunghezza) e ciò è dovuto alla grande quantità di energia spesa per procurarsi solo poche scaglie ad ogni attacco (ogni specie ha sviluppato tecniche differenti per strappare scaglie alle prede). Cibo che comunque è sempre disponibile, essendo una parte rinnovabile velocemente e soprattutto parte integrante dell'epidermide della quasi totalità dei pesci.

Specie lepidofaghe[modifica | modifica wikitesto]

Alcune specie lepidofage sono: Chanda nama (Ambassidae),[1] Terapon jarbua (Terapontidae), alcune specie della famiglia di pesci d'acqua marina Ariidae),[2] alcune specie di piranha, come Catoprion mento, Exodon paradoxus e pesci del genere Roeboides (Characidae),[3][4][5] e ancora Perissodus eccentricus, Perissodus microlepis, Plecodus elaviae, Plecodus multidentatus, Plecodus paradoxus e Plecodus straeleni (appartenenti alla famiglia Cichlidae) [6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grubh AR, Winemiller KO (2002) Ontogeny of Scale Feeding in the Asian Glassfish, Chanda nama (Ambassidae) Copeia pp. 903–907. doi:10.1643/CE-02-095R1
  2. ^ Szelistowski WA (1989) Scale-Feeding in Juvenile Marine Catfishes (Pisces: Ariidae) Copeia pp.517-519
  3. ^ Janovetz JA, Westneat MW (2007) Biomechanics of a novel feeding behavior: direct force measurements of the scale-feeding strike of Catoprion mento Journal of Experimental Biology In press.
  4. ^ Froese, R. and D. Pauly. Editors., Exodon paradoxus,Bucktooth tetra, FishBase. URL consultato il 12 aprile 2007.
  5. ^ Petersen CC, Winemiller KO (1997) Ontogenic diet shifts and scale-eating in Roeboides dayi, a Neotropical characid Environmental Biology of Fishes
  6. ^ Yanagisawa Y (1984) Parental strategy of the cichlid fish Perissodus microlepis, with particular reference to intraspecific brood ‘farming out’ Environmental Biology of Fishes
  7. ^ Nshombo M (1991) Occasional egg-eating by the scale-eater Plecodus straeleni (Cichlidae) of Lake Tanganyika Environmental Biology of Fishes
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci