Leopoldo VI di Babenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leopold VI di Babenberg

Leopoldo VI di Babenberg detto il Glorioso (1176San Germano, 28 luglio 1230) fu Duca d'Austria dal 1198 al 1230 e Duca di Stiria dal 1194 al 1230.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Leopoldo era il figlio minore del Duca Leopoldo V. In contravvenzione alle norme prescritte dal Patto di Georgenberg, i territori dei Babenberg vennero divisi alla morte di Leopoldo V: al fratello maggiore di Leopoldo, Federico I, venne affidato il Ducato d'Austria (corrispondente alla moderna Austria Inferiore ed alla parte est dell'Austria Superiore), mentre Leopoldo stesso divenne Duca di Stiria. Entrambi i ducati vennero riunificati quando Federico morì, dopo solo quattro anni di regno.

Leopoldo VI prese parte a due crociate, quella contro gli albigesi nel 1212 e la fallimentare Quinta Crociata dal 1217 al 1221, e - come i suoi predecessori - tentò di arricchire le proprie terre con la fondazione di nuovi monasteri. La sua più importante fondazione fu quella di Lilienfeld nella Valle del Traisen, dove venne sepolto alla sua morte. Prima di ciò, egli supportò l'Ordine Mendicante dei Francescani e i Domenicani. Egli elevò Enns allo status di città nel 1212 e Vienna nel 1221.

Sotto il regno di Leopoldo, l'architettura gotica si diffuse in Austria - la Cappella Speciosa nella sua residenza estiva di Klosterneuburg è conosciuta per essere il primo monumento dell'area danubiana ad essere stato interessato da questo stile - una sua ricostruzione è possibile ammirarla oggi nei giardini di Laxenburg.

L'Austria dei Babenberg raggiunse lo zenith sotto il regno di Leopoldo VI. L'evidenza di questo è data dal suo matrimonio con la principessa bizantina Teodora Angelina e la sua importanza nella mediazione tra Federico II e il Papa Gregorio IX, alla quale stava lavorando quando la morte lo colse.

La corte di Leopoldo è conosciuta come un centro di numerosi artisti come Walther von der Vogelweide, Neidhart von Reuental e Ulrich von Liechtenstein. Inoltre, secondo recenti studi, la saga dell'Anello dei Nibelunghi (ripresa poi da Richard Wagner in una sua celebre opera) sarebbe stata scritta nel periodo del suo regno ed alla sua corte.

Leopoldo morì a San Germano nel 1230.

Matrimonio ed eredi[modifica | modifica sorgente]

Dal matrimonio con Teodora Angelina nacquero i seguenti figli:

  • Margherita (1204-1266), che sposò prima Enrico VII di Germania e successivamente Ottocaro II di Boemia;
  • Agnese (1205-1226), che sposò Alberto I di Sassonia;
  • Leopoldo (1207-1216);
  • Enrico (1208-1228), che sposò Agnese di Turingia;
  • Gertrude (1210-1241), che sposò Enrico Raspe;
  • Federico (1211-1246), che sposò dapprima Sofia Lascaris, principessa bizantina e poi in seconde nozze Agnese di Merania (figlia di Ottone II di Borgogna), ma non ebbe figli da nessuna della due e con lui si estinse il casato dei Babenberg;
  • Costanza (1212-1243), sposò Enrico III di Meissen.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca d'Austria Successore
Federico I 1198-1230 Federico II
Predecessore Duca di Stiria Successore
Leopoldo V 1194-1230 Federico II

Controllo di autorità VIAF: 263000760 LCCN: n97111079

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie