Leopoldo II di Babenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Leopoldo II di Babenberg (105012 ottobre 1095) fu un Margravio d'Austria della dinastia dei Babenberg che governò dal 1075 sino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Leopoldo II era figlio di Ernesto di Babenberg e di Adelaide, figlia del Margravio Dedi (o Dedo) II di Meissen. Nella Lotta per le investiture, egli dapprima si schierò con l'Imperatore Enrico IV, ma nel 1081, alla dieta di Tulln, cambiò fazione su suggerimento della moglie Ida di Formbach-Ratelnberg e del vescovo Altmann di Passavia.

Successivamente egli venne deposto dall'Imperatore, che consegnò il dominio a Vratislao II di Boemia, che sconfisse Leopoldo nella battaglia di Mailberg. Infine, Leopoldo riuscì ad ottenere nuovamente i propri territori, ma perse numerosi territori nella regione della Moravia del Sud.

Leopoldo risiedette a Gars am Kamp.

Nel 1089 Leopold II contribuì alla costruzione dell'Abbazia di Melk nell'Austria dell'est, attraverso la donazione delle terre su cui sarebbe sorta l'abbazia. A diversi chilometri di distanza dall'Abbazia di Melk, si trovano ancora oggi le rovine del Castello di Thunau a Kamp, una delle residenze estive di Leopold II.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nel 1065 Leopoldo sposò la Contessa Ida di Cham (1060-1101), a Cham, nel Palatinato Superiore, in Baviera. Ida era figlia di Rapoto IV, Conte di Cham, e di Matilde.

La coppia ebbe un figlio, Leopoldo III, e sette figlie che sposarono duchi e conti di Carinzia, Boemia e Germania.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Margravio d'Austria Successore
Ernesto 1075-1095 Leopoldo III

Controllo di autorità VIAF: 81532781

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie