Leopold Museum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 48°12′09″N 16°21′32″E / 48.2025°N 16.358889°E48.2025; 16.358889

Leopold Museum
Leopold Museum (Vienna).jpg
Tipo Arte: pittura, scultura, fotografia
Indirizzo Leopold Museum, Museumsplatz 1 im MQ, 1070 Wien, Austria
Sito Leopold Museum

Il Leopold Museum, ospitato presso il Museumsquartier a Vienna, Austria, alloggia una delle più vaste collezioni d'arte moderna austriaca, tra cui figurano pittori come Egon Schiele, Gustav Klimt, Oskar Kokoschka e Richard Gerstl.

Il museo contiene la più grande raccolta mondiale di opere di Egon Schiele.

Nell'arco di mezzo secolo, i fondatori Elisabeth e Rudolf Leopold acquisirono oltre 5000 lavori, consolidati nel 1994 nella Fondazione Privata Leopold Museum, con l'assistenza della Repubblica d'Austria e la Banca Nazionale d'Austria. Il Leopold Museum venne inaugurato nel 2001.[1]

Il fulcro della collezione è rappresentato dell'arte austriaca della prima metà del XX secolo, e include importanti dipinti e disegni di Egon Schiele e Gustav Klimt, che mostrano la graduale trasformazione in Austria della Secessione viennese – il movimento Art Nouveau/Jugendstil – in Espressionismo. Il contesto storico viene illustrato dalle maggiori opere d'arte austriache del XIX e XX secolo.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012, i poster della mostra "Uomini nudi" dovettero aggiungere una striscia rossa per coprire i genitali dei modelli in foto.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fox, Margalit. "Rudolf Leopold, Art Collector, Dies at 85", The New York Times 29/06/2010. Consultato 20/11/2012
  2. ^ Articolo su Reuters del 17/10/2012 (EN)
  3. ^ Kerry Skyring, Penis problem: A Vienna museum covers up, Deutsche Welle. URL consultato il 2010/2012. (EN)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]