Leonora d'Aquitania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eleonora regina consorte di Castiglia

Leonora Plantageneta o Eleonora d'Inghilterra o d'Aquitania[1] (Domfront, 13 ottobre 1162Burgos, 25 ottobre 1214) , nata principessa d'Inghilterra e d'Aquitania, fu regina consorte di Castiglia dal 1177 al 1214.

Re d'Inghilterra
Duchi di Normandia
Plantageneti

Arms of Geoffrey of Anjou.svg

Enrico II (1154–1189)
Figli
Riccardo I (1189–1199)
Giovanni (1199–1216)
Figli
Enrico III (1216–1272)
Figli
Edoardo I (1272–1307)
Figli
Edoardo II (1307-1327)
Figli
Edoardo III (1327-1377)
Figli
Riccardo II (1377-1400)


Origine[modifica | modifica sorgente]

Sesta figlia legittima, seconda femmina, del re d'Inghilterra, duca di Normandia e conte d'Angiò, Enrico II, e della duchessa d'Aquitania e Guascogna e contessa di Poitiers, Eleonora d'Aquitania, figlia primogenita del duca Guglielmo X il Tolosano e di Aénor di Châtellerault.[2][3][4]

Era quindi sorella di Riccardo Cuor di Leone, di Giovanni Senza Terra, di Guglielmo Plantageneto, conte di Poitiers, di Enrico il Re Giovane, di Matilda di Sassonia, di Goffredo, duca di Bretagna e di Giovanna Plantageneta.

Eleonora era anche la sorellastra materna più giovane di Maria di Champagne e di Alice di Francia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque nel castello di Domfront, in Normandia, il 13 ottobre 1162 e la sua nascita è descritta dal cronista inglese, Matteo Paris[2].

Ricevette il suo primo nome da quello della madre, che sembra essere stata la prima Eleonora in assoluto (infatti fu battezzata Alienor, che in ”langue d'oc”, vuol dire l'altra Aénor, che era il nome di sua madre, Aénor di Châtellerault, che poi fu francesizzato, in ”Langue d'oïl”, in Eléanor) e fu battezzata da Enrico di Marcy, abate dell'abbazia cistercense di Altacomba e poi, dal 1176, di quella di Clairvaux.

Alfonso VIII di Castiglia al centro con alla sinistra la regina Eleonora

Nel 1165, nell'ambito di un trattato di alleanza tra suo padre e l'imperatore del Sacro Romano Impero, Federico Barbarossa, Eleonora, di tre anni, fu fidanzata col figlio dell'imperatore, Federico V di Hohenstaufen, di appena un anno[2]. Il fidanzamento fu rotto o per il fatto che il Barbarossa cambiò la sua politica e, nel 1169, si avvicinò al re di Francia[2], o forse perché in quello stesso anno il piccolo Federico morì (la sua morte è avvenuta tra il 1168 ed il 1170[5]).
Comunque il cronista inglese, Matteo Paris scrive che già, nel 1168, era iniziata la trattativa per un nuovo fidanzamento di Eleonora, con il giovane re di Castiglia, Alfonso VIII[2].

Il cronista normanno, Roberto di Torigni, scrive che le nozze (lo sposo non aveva ancora quindici anni e la sposa, non ancora otto) furono celebrate, nel 1170[2]; ma in quella data fu ufficializzato il fidanzamento con la promessa, da parte inglese di donare in dote ad Eleonora il ducato di Guascogna[2].

Nel settembre del 1177, Eleonora, a quindici anni non ancora compiuti, a Burgos, divenne quindi regina consorte di Castiglia, sposando il re di Castiglia, Alfonso VIII, figlio del re di Castiglia Sancho III e di Bianca di Navarra, figlia del re di Navarra Garcia IV Ramirez e di Margherita de l'Aigle, figlia di Gibert de l'Aigle.
Il matrimonio fu combinato per ragioni politiche: per garantire sicurezza ai confini pirenaici, infatti Leonora portò in dote il ducato di Guascogna.

Sepolcro che contiene i resti della regina Eleonora e del marito, Alfonso VIII di Castiglia. Monastero de las Huelgas di Burgos.

Eleonora ebbe grande potere e influenza politica e fu comunque molto legata al marito, tanto che quando questi morì lei fu così devastata dal dolore da non riuscire a presiedere alla sua sepoltura, di cui si occupò la figlia Berenguela. Leonora si ammalò e, secondo gli Annales Compostellani[6], morì, 28 giorni dopo, il 2 novembre del 1214[2], mentre secondo gli Annali toledani[7] Eleonora morì negli ultimi giorni di ottobre del 1214[2].

Eleonora fu sepolta accanto al marito, Alfonso VIII, nel Monastero de las Huelgas, a Burgos, da lui fondato nel 1180.

Figli[modifica | modifica sorgente]

Ad Alfonso Eleonora diede undici figli:[8][9][10]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Leonor in spagnolo, asturiano, in galiziano, in portoghese, in aragonese e in basco, Elionor in catalano. Alienora in latino, Eleanor in inglese e Aliénor in francese
  2. ^ a b c d e f g h i (EN) Dinastia reale d'Inghilterra
  3. ^ (EN) Casa d'Anjou-genealogy
  4. ^ (DE) Enrico II genealogie mittelalter
  5. ^ (EN) Dinastie reali di Germania
  6. ^ Gli Annales Compostellani o cronaca compostellana sono Annali scritti ne La Rioja, ma ritrovati a Santiago de Compostela, inerenti al periodo che va dalla dominazione romana alla riconquista di Siviglia, del 1248, della storia della Castiglia, del León, delle Asturie e della Navarra.
  7. ^ Gli Annali toledani sono una serie di annali, raccolto in tre parti riguardanti il regno di Toledo, il primo narra il periodo che inizia con la creazione della Contea di Castiglia, sino al 1219, il secondo termina col 1250 ed il terzo arriva sino al secolo XIV.
  8. ^ (EN) Dinastie reali di Castiglia
  9. ^ (EN) Casa d'Ivrea-genealogy
  10. ^ (DE) Alfonso VIII genealogie mittelalter

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Fraser, Antonia. The Middle Ages, A Royal History of England.
  • Rada Jiménez, Rodrigo. Historia de los hechos de España.
  • Wheeler, Bonnie. Eleanor of Aquitaine: Lord and Lady, 2002
  • Frederick Maurice Powicke, "I regni di Filippo Augusto e Luigi VIII di Francia", in Storia del mondo medievale, vol. V, 1999, pp. 776–828

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]