Leon Russom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leon Russom e Toni Kalem nel 1976

Leon Russom (Little Rock, 6 dicembre 1941) è un attore statunitense che ha anche ricevuto una nomination per l'Emmy Award.[1]. È conosciuto soprattutto per le sue interpretazioni in soap opera e serie televisive.

È stato sposato con l'attrice Karen Grassle.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La carriera di Leon Russom inizia verso la fine degli anni sessanta, quando ottiene il suo primo ruolo importante nella soap opera della CBS Sentieri. Grazie a questo, tra il 1972 e il 1973 riuscì ad entrare nel cast di un'altra soap opera della CBS dal titolo Love is a Many Splendored Thing, in cui interpreta Joe Taylor. Russom fu il secondo attore ad interpretare il ruolo di Willis Frame nella soap opera della NBC Destini, in cui reciterà per molti anni. Le sue prime esperienze cinematografiche includono la partecipazione a The Trial of the Catonsville Nine ed al film tratto dal omonimo romanzo breve di Stephen King, Unico indizio la luna piena. Ha partecipato anche a Missione Impossibile come Sam Evans.[2]

Leon Russom ha fatto parte per due volte dell'universo di Star Trek: ha partecipato ad un episodio della serie televisiva Star Trek: Deep Space Nine ed è apparso nel film Rotta verso l'ignoto.

Le interpretazioni più recenti dell'attore includono soprattutto serie televisive e film drammatici. Appare in molte serie televisive tra gli anni novanta e i primi anni 2000 tra le quali vanno citate Avvocati a Los Angeles, Jericho, Cold Case, Law & Order - I due volti della giustizia, JAG - Avvocati in divisa, NYPD Blue, John Doe, X-Files e Dark Skies - Oscure presenze. Ha avuto anche un piccolo ruolo nella commedia Il grande Lebowski

Nel 2006 ha ottenuto un ruolo importante nella serie televisiva Prison Break, in cui interpreta il Generale Jonathan Krantz, capo della Compagnia. Inizialmente il suo era un ruolo minore, che si limitava ad apparizioni sporadiche. Dalla terza stagione assunse maggiore importanza, fino a diventare l'antagonista principale. Il Generale appare anche nei due episodi speciali di Prison Break: The Final Break.

Nel 2010 ha recitato nel film Il Grinta, remake nel omonimo film del 1969, nel ruolo dello Sceriffo.

Nomination per l'Emmy[modifica | modifica sorgente]

Durante gli Emmy Awards del 1991 Leon Russom ricevette una nomination per il suo lavoro nella categoria Outstanding Supporting Actor in a Miniseries or Special, per la sua interpretazione nel film TV Long Road Home. Nel film recita nel ruolo di Titus Wardlow, il protagonista della storia.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Film[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Awards for Leon Russom Controllato il 1º settembre 2007.
  2. ^ Leon Russom Controllato il 1º settembre 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 16945713 LCCN: no2004115684