Lemon curd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lemon curd
Lemoncurd.jpg
Origini
Altri nomi Crema di limone
Luogo d'origine Inghilterra Inghilterra
Diffusione nazionale
Dettagli
Categoria salsa
Ingredienti principali tuorli d'uovo, zucchero, succo e scorza di limone, burro
 

Fruit curd o Lemon curd (letteralmente cagliata di limone) è una crema di origine anglosassone diffusa come dessert a base di limoni, limetta[1], aranci o lamponi.[2] Gli ingredienti sono:

  • tuorli d'uovo sbattuti
  • zucchero
  • succo di frutta
  • scorze di agrumi grattugiate

il tutto cotto a fuoco lento fino all'addensamento, quindi raffreddato per ottenere una crema morbida, soffice e dal gusto intenso. Alcune ricette includono anche bianchi d'uovo e/o burro[3], e in alcuni casi addirittura fecola o latte.

Tra il XIX e XX secolo in Inghilterra, il lemon curd fatto in casa era tradizionalmente servito con pane o scones all'ora pomeridiana del , in alternativa alla marmellata e come ripieno per torte, pasticcini e crostate[4]. Solitamente veniva preparato in piccole quantità poiché non si mantiene bene come la marmellata, ma oggi è possibile prolungarne la conservazione grazie alla refrigerazione o all'aggiunta di conservanti e addensanti come nel caso di prodotti commerciali[5].

L'uso moderno più comune del Lemon curd è rimasto quello di consumarlo spalmato sul pane, sugli scones, i toast o i muffins. Può anche essere utilizzato come aromatizzante per dolci e yogurt. Fin dal XIX secolo il Lemon-meringue pie (torta meringa al limone), fatta con lemon curd e copertura di meringa, è stato il dolce preferito in Gran Bretagna e negli Stati Uniti[4]. Il Lemon curd, rispetto alla crema e ad altri analoghi riempimenti per torte, contiene una maggiore proporzione di succo e scorze di agrumi che conferisce al dolce un aroma più intenso[6]. Inoltre le preparazioni di Lemon curd contenenti burro hanno una consistenza più liscia e cremosa; creme e ripieni per torte contengono poco o per niente burro e usano amido di mais o farina per addensare. A differenza delle creme, il Lemon curd non è di solito consumato da solo.

Altre varianti utilizzano agrumi diversi come lime e mandarini[7], maracuglia[8], mango[9] e frutti di bosco quali mirtilli o more[10]. Centinaia di varianti commerciali sono vendute in tutto il mondo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ How to make Fresh Lime Curd, BBC.
  2. ^ Cake Talk: What the terms mean in The Joy of Cooking, The Seattle Times, 29 giugno 2005. URL consultato il 2 settembre 2008.
  3. ^ Gordon Ramsay, Lemon and Poppy Seed Scones with Homemade Lemon Curd, The Times, 20 giugno 2007.
  4. ^ a b Preparing and Preserving Lemon Curd - National Center for Home Food Preservation, Smuckers. URL consultato il 13 luglio 2008.
  5. ^ Lemon Curd: Nutrition Facts (PDF), National Center for Home Food Preservation, 2004. URL consultato il 13 luglio 2008.
  6. ^ John F. Mariani, Encyclopedia of American Food and Drink, New York, Lebhar-Friedman, 1999, p. 182.
  7. ^ Nectarine lime curd tart with a brown-sugar crust, Gourmet Magazine, giugno 1998. URL consultato il 2 settembre 2008.
  8. ^ Passion-fruit meringue tart, Gourmet Magazine, giugno 2005. URL consultato il 2 settembre 2008.
  9. ^ Mango curd, Gourmet Magazine, giugno 1998. URL consultato il 2 settembre 2008.
  10. ^ Nigella Lawson, How to be a Domestic Goddess, Cranberry curd, Hyperion Press, 14 novembre 2001, p. 343. ISBN 0-7868-6797-3. URL consultato il 2 settembre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]