Leica M3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leica M3
Leica M3 mg 3608.jpg
Tipo a telemetro
Formato 35 mm
Pellicola 135 mm
Modalità manuale
Innesto obiettivi intercambiabili Leitz baionetta Leica M
Mirino a telemetro
Otturatore meccanico a tendina
Esposimetro no; opzionale esterno Leicameter
Sensibilità dell'esposimetro
Tempi da 1 s a 1/1000s + posa B
Tempi meccanici tutti
Bracketing no
Profondità di campo
Blocco dell'esposizione no
Esposizioni multiple no
Flash integrato no
Tempo di sincro-flash X a 1/50 s, M anche fino a 1/1000 s, a seconda della lampada usata
Presa sincro P/C per flash elettronici e a bulbi
Accessori

La Leica M3, la cui produzione è iniziata nel 1953, è la capostipite di una serie di macchine fotografiche a telemetro, nelle quali la messa a fuoco avviene in un mirino separato dall'obiettivo e l'angolo di ripresa viene automaticamente definito da una serie di cornicette settate automaticamente a seconda dell'ottica montata.

Innovativo per quei tempi l'attacco a baionetta, il cui brevetto è scaduto nel 2003, e di questa cosa hanno subito approfittato Zeiss Ikon, Voigtländer ed Epson.

Non avendo le limitazioni tipiche delle reflex, che devono fare il conti con uno specchio a ridosso della pellicola, ha permesso di ottenere risultati fotografici di assoluta eccellenza, dovuti anche alla scuola di ingegneria ottica bavarese.

È una macchina robustissima e praticamente indenne da guasti, ed è ancora, nella sua evoluzione, utilizzatissima con focali corte, nel ritratto a luce ambiente e nel reportage. Il limite di questa macchina sta nel avere un mirino ottico che "vede" al massimo un 50 mm, per cui è stata quasi subito affiancata dalla M2, di fatto identica, ma con un mirino più agevole che visualizza anche i 35 mm, focale molto usata nel reportage.

Estremamente costosa, ma prodotta con una precisione meccanica da orologio svizzero, è stata il cavallo di battaglia della Leica fino ai tardi anni sessanta, quando è stata sostituita dalla Leica M4.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia