Legged Squad Support System

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Legged Squad Support System, progetto di massima

Legged Squad Support System, in sigla anche LS3, è un progetto robotico, che si preannuncia come il successore del robot quadrupede BigDog[1][2].

Per il suo aspetto esteriore si presta alla definizione giornalistica di "mulo robot".[2]

Il progetto è finanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency e dal corpo dei Marines[3].

Specifiche[modifica | modifica wikitesto]

BigDog, l'antesignano di LSSS

Lo scopo del progetto Legged Squad Support System è quello di realizzare un sistema robotico su gambe in grado di "andare ovunque soldati e Marines siano in grado di andare a piedi"[3].

Il mezzo non deve richiedere la necessità di un pilota[3], dovendosi poter muovere autonomamente con le seguenti modalità:

La macchina deve essere in grado di trasportare 400 libbre (circa 181 kg) di equipaggiamento[3] della squadra, deve essere capace di avvertire il terreno e di superarne le asperità, di manovrare con agilità e, quando necessario, di operare in silenzio[4].

Il mezzo deve essere fornito di carburante utile a garantirli un'autonomia sufficiente per portare a termine missioni della durata di 24 ore su una distanza percorsa di 20 miglia[3].

Le specifiche prevedono per la macchina caratteristiche di robustezza idonea all'uso militare, compresa la capacità guadare i corsi d'acqua e di operare in condizioni ambientali di freddo, caldo, freddo e in condizioni di pioggia e umidità.

Il contratto prevede che nel 2012 vi sia una prima dimostrazione dell'operatività di due unità LS3, a fianco di truppe[3].

Team di sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il contratto iniziale per Legged Squad Support System è stato aggiudicato alla Boston Dynamics il 3 dicembre 2009[4].

Al progetto lavorerà un team di ingegneri e scienziati della ditta aggiudicataria, a cui si aggiungeranno elementi provenienti da Bell Helicopter, AAI Corporation, Carnegie Mellon University, Jet Propulsion Laboratory, Woodward HRT[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Robert Mandelbaum, Legged Squad Support System, Industry Day, DARPA, ottobre 2008.
  2. ^ a b Noah Schactman, Darpa Preps Son of Robotic Mule (San Francisco), Wired, 29 ottobre 2008.
  3. ^ a b c d e f g h i LS3 - Legged Squad Support Systems, dal sito della Boston Dynamics
  4. ^ a b Legged Squad Support System (LS3) - Trade Studies - Solicitation Number: DARPA-BAA-08-71, DARPA, 3 dicembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]