Legge di Wirth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La legge di Wirth è una legge empirica attribuita all'informatico Niklaus Wirth, che nel 1995 l'ha riportata durante un discorso[1], originariamente enunciata da Martin Reiser.

La formulazione è la seguente:

(EN)
« Software is getting slower more rapidly than hardware becomes faster »
(IT)
« Il software diventa lento più rapidamente di quanto l'hardware diventi più veloce »
(Reiser[2])

La legge di Wirth viene spesso contrapposta alla più nota legge di Moore ed erroneamente attribuita a Larry Page.[3][4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Niklaus Wirth, A Plea for Lean Software, febbraio 1995, pp. 64-68. URL consultato il 17-11-2008.
  2. ^ (EN) Martin Reiser, The Oberon System, Boston, Addison-Wesley, 1991, ISBN 0-201-54422-9.
  3. ^ (EN) Page’s Law? Try Wirth’s Law. Or Gates’s.
  4. ^ (EN) ‘Page’s Law’ Is Google Founder’s Next-Best Shot at Immortality

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica