Lechatelierite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lechatelierite
Lechatelierite-224100.jpg
Classificazione Strunz (ed. 10) 4.DA.30
Formula chimica SiO2
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino nessuno (amorfo)
Sistema cristallino nessuno (amorfo)
Classe di simmetria nessuno (amorfo)
Parametri di cella nessuno (amorfo)
Gruppo puntuale nessuno (amorfo)
Gruppo spaziale nessuno (amorfo)
Proprietà fisiche
Densità 2,5-2,65 g/cm³
Durezza (Mohs)
Sfaldatura assente
Frattura concoide
Colore incolore, bianco
Lucentezza vitrea
Opacità traslucida
Striscio bianco
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La lechatelierite è un minerale il cui nome deriva da quello del chimico franco-italiano Henry Louis Le Chatelier.

Abito cristallino[modifica | modifica sorgente]

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

La lechatelierite si forma in seguito ad un fulmine sulla sabbia o su rocce ricche di silice. Può formarsi anche a causa della fusione della sabbia causata dall'impatto di una meteorite.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica sorgente]

La lechatelierite si presenta sotto forma di tubi cavi spesso di forma irregolare e ramificata.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Lechatelierite in Moldavites di John Aloysius O'Keefe in Abstracts of the Lunar and Planetary Science Conference, volume 19, page 881, marzo 1988
mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia