Leatrice Joy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leatrice Joy

Leatrice Joy, nome completo Leatrice Joy Zeidler (New Orleans, 7 novembre 1893New York, 13 maggio 1985), è stata un'attrice statunitense attiva soprattutto durante l'epoca del muto.

Inizio carriera[modifica | modifica sorgente]

Iniziò a recitare con varie compagnie teatrali, debuttando poi nel cinema nel 1915, in un film della piccola e poco conosciuta Nola Film Company che aveva sede a New Orleans. Prima del 1917 si trasferì nella nascente Hollywood ed iniziò a prendere parte a cortometraggi comici al fianco di Billy West e Oliver Hardy. Messa sotto contratto da Samuel Goldwyn interpretò il suo primo ruolo per la MGM sempre nel 1917, in The Pride of the Clan al fianco di Mary Pickford. La carriera della Joy progredì rapidamente e l'attrice diventò molto popolare tra i frequentatori delle sale; si guadagnò così lo status di prima attrice affiancando attori come Wallace Beery, Conrad Nagel, Nita Naldi e Irene Rich.

Venne spesso scritturata in ruoli di donna indipendente e dalla forte volontà. Fatto che, nell'atmosfera libera dell'età del jazz dei ruggenti anni venti rafforzò la sua popolarità presso il pubblico, specialmente quello femminile. Il suo corto taglio di capelli e il suo aspetto quasi da ragazzo (interpretò spesso anche il ruolo di una donna scambiata erroneamente per un uomo) la resero una figura all'epoca molto alla modo. Venne quindi notata da Cecil B. DeMille e nel 1922 firmò un contratto per la Paramount Pictures interpretando nello stesso anno il film ambientato nell'alta società La coppia ideale con Conrad Nagel. Interpretò diversi film di successo per la Paramount e venne molto pubblicizzata come una delle attrici preferite di De Mille.

I film sonori e il ritiro[modifica | modifica sorgente]

Nel 1925 nonostante il consiglio contrario dei dirigenti della casa cinematografica, la Joy lasciò la Paramount per seguire De Mille nella sua nuova società, la Producers Distributing Corporation, per la quale interpretò alcune pellicole di modesto successo tra cui l'ultimo film muto di Lois Weber, The Angel of Broadway del 1927. Un litigio per motivi professionali pose fine nel 1928 alla società tra l'attrice e De Mille; Leatrice Joy firmò quindi per la MGM. Fu protagonista del secondo film semi-parlato dello studio , The Bellamy Trial, al fianco di Betty Bronson e Margaret Livingston.

Con l'avvento del sonoro la sua carriera iniziò a declinare. Si è supposto che in parte questo accadde a causa del suo pesante accento del sud, allora considerato poco alla moda rispetto alla raffinata dizione della East Coast tipica delle nuove attrici. Nel 1929 la Joy diventò un'attrice indipendente, senza un contratto fisso. Già all'inizio degli anni trenta si poteva considerare semi-ritirata dal mondo del cinema, ma continuò a interpretare ruoli di secondo piano, quasi da ospite speciale, in alcune pellicole senza molte pretese. Uno di questi film, Le memorie di un Don Giovanni del 1951 vide nel cast anche una giovanissima Marilyn Monroe.

Nel 1980 comparve in un documentario televisivo della serie Hollywood: A Celebration of the American Silent Film[1] parlando del suo rapporto sentimentale con John Gilbert.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Leatrice Joy sposò John Gilbert nel 1922. La coppia ebbe una figlia, Leatrice Gilbert Fountain, ma divorziò nel 1924 per i tradimenti di Gilbert che si rivelò un incorreggibile dongiovanni. Nel 1931, l'attrice sposò in seconde nozze William S. Hook.

Trascorse i suoi ultimi anni a Greenwich, nel Connecticut e morì nel 1985 a causa di una forma acuta di anemia a New York, nel quartiere di Riverdale[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Per il suo contributo allo sviluppo dell'industria cinematografica le è stata dedicata una stella sulla Hollywood Walk of Fame al 6517 dell'Hollywood Boulevard.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^  Brownlow, Kevin; Gill, David. . Thames Video Production, , 1980
  2. ^ Folkart, Burt A. "Featured in DeMille's `The Ten Commandments' Silent Film Star Leatrice Joy Dies at 91", Los Angeles Times, May 15, 1985. Verificato il 14 marzo 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71720614