Lea T.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lea T)
Lea T.
Altezza 180 cm
Misure 86-63-91 cm
Taglia 36 (UE)
Occhi Castani
Capelli Castani

Lea T., pseudonimo di Lea Cerezo (Belo Horizonte, 22 marzo 1981), è una supermodella e personaggio televisivo brasiliana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata Leandro Medeiros Cerezo, figlio del calciatore brasiliano Toninho Cerezo, si trasferisce a un anno con tutta la famiglia in Italia, dove il padre gioca nella A.S. Roma, e dove trascorre l'infanzia e l'adolescenza[1]. Dopo aver lavorato per qualche tempo come modello, a 25 anni riconosce la sua transessualità e intraprende il percorso che nel 2011 la porta alla riattribuzione chirurgica del sesso e al cambio di nome.

Vive in Italia, a Milano, dove studia veterinaria.[2]

Moda[modifica | modifica wikitesto]

A lanciarla nel mondo della moda sulle più importanti passerelle internazionali sono Riccardo Tisci, direttore creativo di Givenchy (di cui è anche assistente personale), che fa del volto di Lea T. il testimonial della campagna invernale 2010, e il famoso agente di top model Piero Piazzi, direttore di Women Management.[3][4] Nell'agosto del 2010 posa senza veli per Vogue Francia[5]. Nel gennaio 2011 entra nella lista delle 50 top model più richieste e pagate, piazzandosi al 40º posto.[6] Nel dicembre del 2011 compare sulla copertina dell'edizione brasiliana di Elle[7].

È stata anche testimonial di Philippen e Benetton.

Ha lavorato anche con l'attore e modello brasiliano Ricardo Dal Moro (con questo venne realizzato un servizio fotografico piuttosto osé, tali scatti fecero molto discutere in brasile e si rincorsero voci che Dal Moro fosse gay ma l'attore non rilasciò al riguardo alcuna dichiarazione[8]).

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

La prima apparizione in Italia sul piccolo schermo di Lea T. è nel 2011, nel programma Le invasioni barbariche, condotto da Daria Bignardi su La7.

Diventa però conosciuta al grande pubblico solo nell'autunno del 2013, grazie alla sua partecipazione come concorrente alla trasmissione televisiva Ballando con le stelle, condotta da Milly Carlucci e in onda su RAI 1. In coppia con il ballerino e coreografo Simone Di Pasquale, approda alla finale e si classifica al quarto posto.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2012 ha una relazione con il modello argentino Maximiliano Patane.[9]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lea T., la modella trans figlia di Toninho Cerezo | QNM
  2. ^ Queerblog
  3. ^ Lea T. - Vogue.it
  4. ^ Givenchy sceglie la modella trans Lea T
  5. ^ Lea T. senza veli per Vogue Francia - foto - MenStyle.it
  6. ^ Cronacadiretta
  7. ^ La modella transessuale Lea T sulla copertina di Elle
  8. ^ Gamefox
  9. ^ Lea T. presenta il-fidanzato il-modello Maximiliano Patane

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]