Le tasche piene di sassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le tasche piene di sassi
Jovanotti le tasche piene di sassi.jpg

Artista Jovanotti
Tipo album Singolo
Pubblicazione 11 marzo 2011
Durata 3 min : 35 s
Album di provenienza Ora
Genere Pop
Ballata
Power ballad
Etichetta Universal Music
Produttore Michele Canova Iorfida
Registrazione 2009
Certificazioni
Dischi di platino Italia Italia (2)[1]
(Vendite: 60.000+)
Jovanotti - cronologia
Singolo precedente
(2010)

Le tasche piene di sassi è un brano musicale interpretato da Jovanotti e scritto dal cantautore stesso insieme a Franco Santarnecchi,[2] pubblicato l'11 marzo 2011 come secondo singolo estratto dall'album Ora.[3] Il brano si è aggiudicato il Premio Mogol 2011, ritirato il 14 giugno da Saturnino Celani, storico collaboratore di Jovanotti, nel corso della serata evento tenutasi al Teatro romano di Aosta.[4][5].

La canzone è dedicata a Viola Cardinali, madre del cantautore, morta un anno prima dell'uscita del disco.

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il video musicale di Le tasche piene di sassi è stato diretto da Maki Gherzi e prodotto da Paolo Soravia[6], e postato sul canale YouTube ufficiale di Jovanotti il 14 marzo 2011[6]. Lo stesso giorno, il video è entrato nella rotazione di MTV.[7] Il video è ispirato al film Lenny di Bob Fosse, che raccontava la storia di Lenny Bruce, celebre comico stile Stand-up comedy statunitense[8]. Parlando del video, Jovanotti l'ha descritto dicendo:

« Lo spettatore che vedrà il video non sentirà quello che io dico e non mi vedrà nemmeno cantare, ma vedrà un uomo da solo, al buio, illuminato solo da un occhio di bue che racconta una storia ad un pubblico in penombra, che racconta una storia che è la vita, racconta forse la sua vita, forse racconta la vita di quelli tra il pubblico »
(Jovanotti[7])

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Download digitale
  1. Le tasche piene di sassi (Jovanotti, Franco Santarnecchi) - 3:35

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2011) Posizione
massima
Italia[9] 2

Classifiche di fine anno[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2011) Posizione
Italia[10] 17

Andamento nella classifica italiana[modifica | modifica sorgente]

Italia
Settimana 01
[11]
02
[11]
03
[9]
04
[12]
05
[13]
06
[14]
07
[15]
08
[16]
09
[17]
10
[18]
11
[19]
12
[20]
Posizione
18
4
2
3
2
3
4
3
8
7
7
9

Note[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica