Le querce di Albion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Ciclo di Avalon.

Le querce di Albion
Titolo originale The Forest House
Autore Marion Zimmer Bradley
1ª ed. originale 1993
Genere romanzo
Sottogenere fantasy
Lingua originale inglese
Serie Ciclo di Avalon
Preceduto da La dea della guerra
Seguito da La signora di Avalon

Le querce di Albion (The Forest House, 1993) è un romanzo fantasy di Marion Zimmer Bradley, il secondo del Ciclo di Avalon, e costituisce il prequel del primo libro pubblicato nella serie, Le nebbie di Avalon.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il tema principale del libro, già accennato nel libro Le nebbie di Avalon ma qui narrato in maniera completa, è l'amore impossibile fra un soldato romano (Gaio) ed una sacerdotessa britanna (Eilan) votata alla castità. I due innamorati, incapaci di restare insieme, causeranno una serie di controversie tra la comunità britannica e l'amministrazione romana; difatti, ai tempi della vicenda (seconda metà del I secolo d.C.) la Britannia si trova da pochi decenni sotto la colonizzazione romana, ed è divisa tra coloro che vogliono scacciare gli invasori con la forza e quelli che invece premono per una convivenza pacifica. La stessa famiglia di Eilan è divisa tra questi due schieramenti, e il suo amore per un uomo di origine romana la porterà ad avere il disprezzo di diverse persone a lei care (suo padre, sua sorella e suo fratello, decisi a una bellicosa insurrezione anti-romana).

La narrazione si svolge nell'odierno Galles nord-orientale, e comprende buona parte della vita dei due amanti, cominciando dalla giovinezza, che vede il loro primo incontro in seguito ad un incidente di caccia nel quale Gaio, figlio del prefetto di Deva ma di origine britanna da parte della defunta madre (principessa della tribù dei Siluri) rimane ferito e viene curato dalla famiglia di Eilan, che per sua fortuna non si accorge della sua origine romana (eccezion fatta per il nonno di Eilan, che è il sommo capo dell'ordine dei druidi, ma è un convinto assertore della convivenza pacifica coi romani); essendo un ufficiale dell'esercito, dopo la guarigione Gaio è costretto a tornare in servizio e gli viene impedito, a causa della contrarietà di suo padre e del padre di Eilan, di sposare la ragazza, che nel frattempo entra a far parte della Casa della Foresta, dove le sacerdotesse devono fare voto di castità. Passano gli anni, Gaio fa carriera come futuro successore del padre mentre Eilan prende definitivamente i voti e diviene addirittura la nuova Somma Sacerdotessa della Dea, dopo la morte dell'anziana Lhiannon per idropsia. Ma Eilan e Gaio si rincontreranno in gran segreto ad una festa di Beltane, dove si uniscono in amore e concepiscono così un figlio. Con molte difficoltà, Eilan riesce a tenere nascosta l'esistenza del figlio (che potrebbe costare la vita ad entrambi se fosse scoperta), e decide di dargli il nome di Gawen, ovvero il modo in cui la madre britannica di Gaio chiamava il figlio. Grazie ad una profezia, Eilan sa che suo figlio Gawen è discendente del Drago (la nobiltà celtica), dell'Aquila (la nobiltà romana) e dei Saggi (i Druidi), e giocherà un importante ruolo nel futuro della Britannia. Gaio deve tuttavia tornare a Londinium per sposare una giovane ragazza romana, figlia di un caro amico del padre, pur non amandola veramente; dopo il matrimonio tornerà a Deva e convincerà la moglie a stabilirsi insieme a lui, procreando diversi figli (tutte femmine, meno un maschio che tuttavia morirà prima del parto).

Quando viene poi decisa l'insurrezione delle tribù britanniche contro Roma, Gaio viene inviato a reprimere la rivolta prima che essa dilaghi, ma viene catturato nei pressi della Casa della Foresta (seguendo le tracce di alcune truppe romane disobbedienti) e viene condannato a morte dal padre di Eilan per sacrilegio. Viene così arso vivo durante la cerimonia sacrale, mentre Eilan, che decide di perdonare i suoi tradimenti, in punto di morte gli conferma il proprio amore, venendo così fulminata dalla Dea, per atto misericordioso.

Alla morte dei due amanti, l'insegnante di Eilan, Caillean, si impegnerà ad accudire Gawen e condurrà i druidi superstiti nel sacro rifugio della terra incantata di Avalon.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy