Le particelle elementari (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le particelle elementari
Titolo originale Elementarteilchen
Paese di produzione Germania
Anno 2006
Durata 113 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Oskar Roehler
Soggetto Michel Houellebecq
Sceneggiatura Oskar Roehler
Fotografia Carl-Friedrich Koschnick
Montaggio Peter R. Adam
Musiche Martin Todsharow
Scenografia Ingrid Henn
Interpreti e personaggi
Premi

Le particelle elementari è un film di Oskar Roehler del 2006, tratto dall'omonimo romanzo di Michel Houellebecq.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film è incentrato su Michael e Bruno e la loro sessualità disturbata. Loro sono fratellastri molto diversi l'uno dall'altro. Entrambi hanno avuto una infanzia insolita segnata dall'abbandono della loro madre che conduceva una vita sregolata e vagamente hippy. Michael e Bruno, lasciati alla loro sorte, crescono separati con le loro rispettive nonne, e soffrono in maniera diversa la mancanza di una famiglia. Michael, sessuofobo, punta a diventare un biologo molecolare e in questo modo diventa più affascinato dalla genetica e della riproduzione asessuata. Egli è frustrato dal suo attuale lavoro a Berlino e decide di continuare la sua ricerca sulla clonazione presso un istituto in Irlanda. Bruno invece è tormentato delle sue sfrenate pulsioni sessuali e si reca in un ospedale psichiatrico per cercare di rimediare i suoi traumi d'infanzia. Entrambi i fratelli cercano la felicità e affrontano la vita con le loro rispettive compagne, ma il segno del passato segna anche i loro destini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema