Le belve (film 2012)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le belve
Le belve.JPG
Aaron Johnson e Taylor Kitsch in una scena del film.
Titolo originale Savages
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2012
Durata 131 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, thriller, erotico
Regia Oliver Stone
Soggetto Don Winslow
Sceneggiatura Don Winslow, Shane Salerno, Oliver Stone
Produttore Moritz Borman, Eric Kopeloff
Produttore esecutivo Todd Arnow, Shane Salerno, Fernando Sulichin
Casa di produzione Ixtlan / Onda
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Daniel Mindel
Montaggio Joe Hutshing, Stuart Levy, Alex Marquez
Musiche Adam Peters
Scenografia Tomas Voth
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le belve (Savages) è un film del 2012 diretto da Oliver Stone, basato sull'omonimo romanzo di Don Winslow, che ha curato la sceneggiatura assieme a Shane Salerno.

Trama[modifica | modifica sorgente]

I protagonisti sono due ragazzi di Laguna Beach: Ben, con due lauree in botanica e marketing, pacifico e buddista, Chon, ex navy seal dal carattere violento. I due per fare business coltivano marijuana grazie a Chon che, mentre era in Afghanistan, prendeva dei semi di cannabis; Ben, grazie alla sua laurea in botanica, la coltiva e la vende. I due si innamorano della stessa ragazza di nome Ophelia, soprannominata "O". I due vivono una vita meravigliosa finché il cartello messicano comandato dalla spietata Elena e dal suo vice Lado è infastidito dal loro business e cerca di farli entrare nel loro giro. I due non accettano e la loro decisione infastidisce il cartello che decide, quindi, per mano di Elena, di rapire Ophelia. Con il rapimento di Ophelia li ricattano, ma i due decidono di non arrendersi facilmente e iniziano una battaglia contro il cartello. Innanzitutto i due rapiscono la figlia di Elena, poi decidono di fare un patto con questa: scambiare le due donne. All'incontro programmato per lo scambio avviene una sparatoria, durante la quale Elena verrà uccisa da Lado, che la odiava. Lado verrà a sua volta ucciso da Ophelia che è riuscita a liberarsi, ma prima di morire Lado riesce a colpire con un colpo di pistola Ben alla gola. Alla fine Ben muore dissanguato e così Ophelia rimarrà con Chon che è sopravvissuto.

Questa è la conclusione che si immagina Ophelia. In realtà, durante lo scambio Elena viene arrestata grazie a un'imboscata organizzata da Dennis. La figlia di Elena e Ophelia vengono liberate mentre Ben e Chon rimangono in prigione un paio di settimane. Dopo questo avvenimento, Lado darà il via a un nuovo cartello della droga gestito da lui, mentre Ben e Chon, una volta scarcerati, partiranno con Ophelia per l'Africa o forse per l'Indonesia, come inizialmente progettato.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Le riprese hanno avuto luogo interamente in California, tra il 6 luglio e 30 settembre 2011, con scene girate a Pacific Palisades e Laguna Beach.

Per il ruolo di Ophelia era stata inizialmente scelta Jennifer Lawrence, che ha però dovuto abbandonare il progetto per conflitti con le riprese di Hunger Games.[1]

Promozione[modifica | modifica sorgente]

Il 17 aprile 2012 è stata diffusa online una versione sottotitolata in italiano del trailer originale.[2]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 6 luglio 2012. In Italia è stato distribuito da Universal Pictures il 25 ottobre 2012.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Jennifer Lawrence Out of Oliver Stone's 'Savages' As New Cast Members Are Rumored, thefilmstage.com. URL consultato il 10 aprile 2012.
  2. ^ Le Belve – Il trailer sottotitolato in italiano del nuovo film di Oliver Stone, ScreenWeek Blog.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema