Le Nouvel Observateur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le Nouvel Observateur
Logo di Le Nouvel Observateur
Stato Francia Francia
Lingua Francese
Periodicità Settimanale
Genere Magazine
Fondatore Jean Daniel
Claude Perdriel
Fondazione 1964
Sede Parigi
Editore Groupe Perdriel
Direttore Laurent Joffrin
ISSN 0029-4713
Distribuzione
cartacea
Edizione cartacea Singola copia
Abbonamento
Sito web nouvelobs.com
 

Le Nouvel Observateur (in italiano: "Il nuovo osservatore") è un settimanale francese. È il principale periodico generalista parigino in termini di diffusione (circa 538.200 copie) ed è di area centro-sinistra (considerato di sensibilità social-democratica)[1].

Il quotidiano fu fondato nel 1950 con la testata L'Observateur politique, economique et littéraire (in italiano: "L'osservatore politico, economico e letterario"). Dal 1953 al 1954 fu ribattezzato L'Observateur d'aujourd'hui ("L'osservatore d'oggi"), poi assunse fino al 1964 la testata France-observateur ("L'osservatore di Francia"), per diventare da quel momento, quando fu rifondato da Jean Daniel e Claude Perdriel, Le Nouvel Observateur.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Philippe Cohen, Olivennes + Sarkozy = coktail de verveine in Marianne, n. 637, 4-10 luglio 2009, pp. pag. 8. URL consultato il 17-11-2011.



editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria