Lavochkin La-250

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lavochkin La-250
Il La-250 esposto al Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari di Monino, Mosca.
Descrizione
Tipo URSS caccia intercettore
Equipaggio 2
Progettista URSS OKB 301 Lavochkin
Costruttore aziende di stato URSS
Data primo volo 16 giugno 1956
Data entrata in servizio mai
Utilizzatore principale URSS VVS
Esemplari 5
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 26,80 m
Apertura alare 13,90 m
Altezza 6,50 m
Superficie alare 80,0
Carico alare 306 kg/m²
Peso a vuoto 18 988 kg
Peso carico 24 500 kg
Peso max al decollo 27 500 kg
Propulsione
Motore un turbogetto Ljul'ka AL-7F
Spinta 87,77 kN (8 950 kg)
Prestazioni
Velocità max 1 800 km/h
1 600 km/h (con missili)
Autonomia 2 000 km
Tangenza 17 000 m
Armamento
Missili 2 aria-aria

i dati sono estratti da Уголок неба[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Lavochkin La-250 Anakonda (in cirillico Лавочкин Ла-250 Анаконда)[2] era un caccia intercettore monomotore a getto dotato di ala a delta, progettato dall'OKB 301 diretto da Semën Alekseevič Lavočkin e sviluppato in Unione Sovietica negli anni cinquanta.

Rimasto allo stadio di prototipo il suo sviluppo venne interrotto a seguito di alcuni incidenti dopo soli 5 esemplari realizzati.

Fu l'ultimo progetto prima che l'OKB 301 venisse chiuso a causa della sopraggiunta morte di Lavočkin.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

URSS URSS

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ла-250 in Уголок неба.
  2. ^ Анаконда era una designazione non ufficiale

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]