Laviano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laviano
comune
Laviano – Stemma Laviano – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
Sindaco Oscar Imbriaco (lista civica Progetto Comune) dal 27.05.2013
Territorio
Coordinate 40°47′00″N 15°19′00″E / 40.783333°N 15.316667°E40.783333; 15.316667 (Laviano)Coordinate: 40°47′00″N 15°19′00″E / 40.783333°N 15.316667°E40.783333; 15.316667 (Laviano)
Altitudine 475 m s.l.m.
Superficie 56 km²
Abitanti 1 496[1] (30-06-2012)
Densità 26,71 ab./km²
Frazioni Campo Piano
Comuni confinanti Caposele (AV), Castelgrande (PZ), Castelnuovo di Conza, Colliano, Muro Lucano (PZ), Pescopagano (PZ), Santomenna, Valva
Altre informazioni
Cod. postale 84020
Prefisso 0828
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 065063
Cod. catastale E498
Targa SA
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti lavianesi
Patrono san Pasquale
Giorno festivo 17 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Laviano
Posizione del comune di Laviano all'interno della provincia di Salerno
Posizione del comune di Laviano all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Laviano (Lavianum in latino) è un comune italiano di 1.496 abitanti della provincia di Salerno in Campania nell'Alta Valle del Sele.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale, di 56 km², comprende una vasta montuosa situata nell'Alta Valle del Sele al confine con la Basilicata.

Clima[modifica | modifica sorgente]

La stazione meteorologica più vicina è quella di Stazione meteorologica di Andretta.

In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +3,2 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +21,9 °C[2].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1811 al 1860 è stato capoluogo dell'omonimo circondario appartenente al Distretto di Campagna del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia è stato capoluogo dell'omonimo mandamento appartenente al Circondario di Campagna.

Terremoto dell'Irpinia[modifica | modifica sorgente]

Laviano fu uno dei paesi più gravemente colpiti dal terremoto dell'Irpinia del 1980. I morti furono 303 (un quinto della popolazione), il patrimonio edilizio quasi completamente distrutto[3]. Fu insignita della Medaglia d'oro al merito civile per l'opera di ricostruzione edilizia e sociale approntata.

Persone legate a Laviano[modifica | modifica sorgente]

  • Nicola Corcia (1802-1892) storico, archeologo e scrittore.
  • Attilio D'Antona.
  • Ippolito Ceriello (1889-1974) politico.
  • Michele Di Gianni (1930-2012) avvocato civilista, giornalista, console generale On. di Malta e console generale On. del Giappone.
  • Rocco Hunt nome d'arte di Rocco Pagliarulo, rapper italiano, vincitore del Festival Sanremo 2014 nella sezione ''nuove proposte''.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia d'oro al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al Merito Civile
«In occasione di un disastroso terremoto, con grande dignità, spirito di sacrificio ed impegno civile, affrontava la difficile opera di ricostruzione del proprio tessuto abitativo, nonché della rinascita del proprio futuro sociale, economico e produttivo. Mirabile esempio di valore civico ed altissimo senso di abnegazione.»
— Terremoto dell'Irpinia 23 novembre 1980

Data del conferimento: 25 novembre 2005

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Immigrazione straniera[modifica | modifica sorgente]

Al 31 dicembre 2010 a Laviano risultano residenti 54 cittadini stranieri, pari al 3,61% della popolazione comunale. Le principali nazionalità sono:[5]

Paese di nascita Popolazione (2010)
Romania Romania 32
Bulgaria Bulgaria 8
Albania Albania 6

Religione[modifica | modifica sorgente]

La maggioranza della popolazione[6] è di religione cristiana di rito cattolico; il comune appartiene alla forania di Colliano dell'Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, con una parrocchia.

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Lo statuto comunale di Laviano non menziona alcuna frazione. In base al 14º Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni[7], l'unica località abitata è:

  • Campo di Piano, 197 abitanti, 354 m s.l.m., abitato comprensivo di prefabbricati realizzati a seguito del sisma del 1980.

Ad oggi la popolazione risiede tutta nel luogo ove era ubicato il vecchio paese, interamente ricostruito in seguito al sisma del novembre 1980. I vecchi prefabbricati sono stati invece adibiti in un villaggio anti-stress.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

  • Strada Regionale 91 Italia.svg Strada Regionale 91 della Valle del Sele (dal km 71+620 al km 85+750);
  • Strada Regionale 381 Italia.svg Strada Regionale 381 Innesto sulla SS91 (Passo delle Crocelle)-fino al confine della Basilicata;
  • Strada Provinciale 9 Italia.jpg Strada Provinciale 9/b Cimitero di Oliveto Citra-Ponte Oliveto-Valva-Ponte Temete I;
  • Strada Provinciale 33 Italia.jpg Strada Provinciale 33 Laviano-Santomenna-Bivio San Felice.

Mobilità urbana[modifica | modifica sorgente]

Autobus La mobilità è affidata, per quanto riguarda i trasporti extraurbani, alla società SITA che collega il paese con Salerno e Pescopagano.

Aeroporti[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto nel territorio della Regione Campania più vicino a Laviano è:

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

Stazione di Contursi Terme sulla ferrovia Salerno-Potenza distante 32,2 km

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

L'attuale sindaco in carica di Laviano è Oscar Imbriaco, primo mandato ad elezione diretta con il 49,90% dei votanti. Il consiglio comunale è costituito da:

  1. Giovanni Cifrodelli
  2. Alfonso Sabatino (Vicesindaco/Assessore)
  3. Maria Michela Torsiello (Assessore)
  4. Gerardo Torluccio

Minoranza in Consiglio:

  1. Arcangelo Gizzi
  2. Uliano Torsiello

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Il comune fa parte della Comunità montana Tanagro - Alto e Medio Sele.

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino interregionale del fiume Sele.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Impianti sportivi[modifica | modifica sorgente]

  • Campo di calcio Palmiro Fasano[8].
  • Complesso Anfiteatro (campo di bocce)[8].

e il campo nuovo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2012.
  2. ^ erg7118.casaccia.enea.it/profili/tabelle/507%20%5BAndretta%5D%20capoluogo.Txt Tabella dei venti
  3. ^ Terremoto, all'epoca dell'Irpinia le case furono consegnate prima - Piccola Italia - Repubblica.it
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Dati Istat
  6. ^ Arcidiocesi di Salerno - Campagna - Acerno
  7. ^ 14º Censimento
  8. ^ a b Teseogiovani - Rete Informagiovani della Provincia di Salerno

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]