Laura non c'è

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film, vedi Laura non c'è (film).
Laura non c'è
Laura non c'è.png
Screenshot del video
Artista Nek
Tipo album Singolo
Pubblicazione Febbraio 1997
Durata 3 min : 49 s
Album di provenienza Lei, gli amici e tutto il resto
Genere Pop rock
Etichetta Don't Worry
Registrazione 1997
Formati CD
Nek - cronologia
Singolo precedente
(1996)
Singolo successivo
(1997)

Laura non c'è è una canzone scritta da Nek, Massimo Varini e Antonello De Sanctis. È stata cantata da Nek al Festival di Sanremo 1997 ed estratta come secondo singolo dall'album Lei, gli amici e tutto il resto.

Il successo è inaspettato: l'album Lei, gli amici e tutto il resto supera le 600.000 copie vendute in Italia, conquistando i sei dischi di platino e il brano diventa famoso in tutto il mondo, facendo affermare Nek come star internazionale. La perfetta sintonia (in tutto il testo ma in particolare nella fase finale) di rime (vorrei-lei, me-te, abbraccio-faccio, no-so) alternate in maniera perfetta con assonanze (acceso, fuso, mai, noi, adesso, stesso, addosso, riflesso, posso) contribuiscono a rendere il testo di "Laura non c'è" uno dei più armonici e orecchiabili della canzone italiana.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Esistono molteplici versioni del brano: oltre all'originale e alla versione spagnola (Laura no está), è stato registrato da Nek anche in inglese (Laura is away) e, più recentemente, in italiano-francese (Laura) in un duetto con Céréna. Esiste poi la versione tedesca (Laura ist fort), cantata da Oliver Lukas, la versione spagnola in stile bachata di Fernando Villalona, la versione greca interpretata da Nektarios Sfyrakis e la versione olandese interpretata da Wim Soutaer.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone si apre e si chiude con un albero di lampadine che scoprono il cantante, in un'alternanza di immagini appaiono inizialmente due ragazze, che rappresentano un "rimpiazzo". Con la prima Nek è sdraiato su un divano rosso. colore della passione, e rappresenta colei con il quale il protagonista intrattiene sole mediocri relazioni carnali, la seconda rappresenta invece la ragazza dolce e comprensiva, con lei è seduto ad un tavolo di cristallo con tre soprammobili e una ciotola di ciliegie, portata al tavolo da lei come in una sorta di atteggiamento di consolazione ma rovesciata poi dal cantante in uno scatto d'ira mentre realizza che probabilmente Laura ha un altro. Questo è il momento del video che più esprime lo stato d'animo del protagonista. Queste due sono le ragazze a cui fa ovviamente riferimento quella parte del ritornello che dice: "solo è strano che al suo posto, ci sei te". Verso la fine del video inizia ad apparire la terza ragazza, che vuole rappresentare Laura in persona, con cui Nek intrattiene una partita a scacchi, quasi a simboleggiare il fatto che quella particolare situazione è come una partita a scacchi, un faccia a faccia tra due sole persone che si battono secondo precise regole e dove alla fine solo una di esse ne uscirà vincitrice.

Il film omonimo[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 1998 esce nelle sale cinematografiche il film Laura non c'è, con protagonista Gigliola Aragozzini, figlia di Adriano, organizzatore del Festival di Sanremo dal 1989 al 1993, di cui Nek scrive la colonna sonora e in cui appare alla fine della storia nel ruolo di un disegnatore di fumetti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione regolare

  1. Laura non c'è - 3.58
  2. Sei grande - 4.00

CD-Maxi

  1. Laura non c'è (extended vocal version) - 5.12
  2. Laura non c'è (radio vocal version) - 3.58
  3. Laura non c'è (extended instrumental mix) - 5.12
  4. Sei grande - 4.00

Remix

  1. Laura non c'è (Album Version) 3:46
  2. Laura non c'è (Radio Vocal Version) 3:58
  3. Laura non c'è (Extended Vocal Mix) 5:12)
  4. Tu sei, tu sai (Album Version) 4:21
Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo