Laura Ravetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Laura Ravetto
Laura Ravetto - VeDrò nuove imprese 2011.jpg

Sottosegretario di Stato del Dipartimento per i Rapporti col Parlamento
Durata mandato 1 marzo 2010 –
16 novembre 2011
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Giampaolo D'Andrea
Successore Giampaolo D'Andrea
Antonio Malaschini

Dati generali
Partito politico Forza Italia (2006-2009)
Popolo della Libertà (2009-2013)
Forza Italia (dal 2013)
on. Laura Ravetto
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Cuneo (CN)
Data nascita 25 gennaio 1971
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Avvocato Iscritta ordine di Milano dal Novembre 2011
Partito Forza Italia (2006-2009)
PdL (2009-2013)
Forza Italia (dal 2013)
Legislatura XV, XVI, XVII
Gruppo Il Popolo della Libertà
Circoscrizione Lombardia 2
Incarichi parlamentari

Membro della V Commissione "Bilancio, Tesoro e Programmazione" della Camera dei deputati (XV e XVI Legislatura); Presidente della delegazione parlamentare italiana dell'INCE (Iniziativa Centro Europea).

Pagina istituzionale

Laura Ravetto (Cuneo, 25 gennaio 1971) è una politica italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureata in Giurisprudenza presso l'Università Cattolica di Milano. Prima di entrare in politica ha lavorato come direttore affari legali presso la consociata italiana della multinazionale farmaceutica Schering Plough.

Nel 2006 (XV Legislatura) viene eletta nella Circoscrizione IV (“Lombardia 1”), nella lista Forza Italia, nell'ambito della coalizione della Casa delle Libertà; si iscrive al Gruppo Parlamentare Forza Italia e fa parte della V Commissione Permanente della Camera ('Bilancio, Tesoro e Programmazione"). Viene poi rieletta nel 2008 nelle liste del Popolo della Libertà. Le viene assegnato l'incarico di presidente della delegazione parlamentare italiana presso l'Iniziativa Centro Europea.

A seguito del Congresso nazionale del 27-29 marzo 2009 di Roma è stata nominata Responsabile nazionale del settore Comunicazione, immagine, propaganda del Popolo della Libertà. Il 23 aprile 2009 a Roma, il Presidente della Camera Gianfranco Fini, in occasione dell'incontro con la Presidente della Camera dei deputati della Romania Roberta Alma Anastase, l'ha nominata Presidente del gruppo amicizia Italia-Romania.

È stata candidata alle Elezioni europee del 2009 nella circoscrizione Italia nord-occidentale nella lista del Popolo della Libertà ottenendo 7.715 preferenze[1], non sufficienti per essere eletta.

Il 1º marzo 2010 è stata nominata Sottosegretario del Dipartimento per i Rapporti col Parlamento del Governo Berlusconi IV, fino al 16 novembre 2011.

Alle elezioni del 2013 viene rieletta deputata per il PdL nella circoscrizione Lombardia 2.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia[2][3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Risultati su La Repubblica
  2. ^ Camera dei Deputati: Composizione del gruppo FORZA ITALIA - IL POPOLO DELLA LIBERTA' - BERLUSCONI PRESIDENTE
  3. ^ L’addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia
Predecessore Sottosegretario di Stato del Dipartimento per i Rapporti col Parlamento Successore Emblem of Italy.svg
Giampaolo D'Andrea 1 marzo 2010 - 16 novembre 2011 Giampaolo D'Andrea
Antonio Malaschini