Lattina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una lattina vuota e senza etichetta del tipo a tre pezzi in latta.

La lattina è un contenitore, generalmente di tipo alimentare, che può essere costituito di diversi materiali metallici come alluminio o lamiera di ferro stagnata. L'utilizzo nei primi del novecento della lamiera di ferro stagnata ha determinato il suo nome in italiano, infatti "lattina" deriva direttamente da "latta", che è il nome della lamiera che univa le proprietà di robustezza del ferro e la capacità di resistere alla corrosione dello stagno.

Una moderna lattina di birra del tipo a 2 pezzi in alluminio.

I primi esempi industriali nascono negli Stati Uniti alla fine dell'Ottocento, ma le metodologie di costruzione si sono man mano evolute arrivando a costruire contenitori robusti e resistenti capaci di mantenere pressioni elevate con solo 13 grammi di alluminio (una normale lattina contenente una bibita gassata da 33 cl.). Le più diffuse lattine per bibite o birra sono formate da soli due pezzi: il corpo ed il coperchio, ottenuti per imbutitura, mentre le lattine di tonno sono composte da tre pezzi: il coperchio, il fondo, e il corpo.

La tipica dimensione della lattina delle più note bevande ha delle proporzioni tali che minimizzano l'impiego dell'alluminio per la sua copertura. Ciò è facilmente dimostrabile calcolando il minimo della superficie di un cilindro.

Particolare del coperchio con il sistema di apertura che rimane con la lattina diffuso dopo il 1980.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]