Lasiurus egregius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lasiurus egregius
Immagine di Lasiurus egregius mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Lasiurini
Genere Lasiurus
Specie L.egregius
Nomenclatura binomiale
Lasiurus egregius
Peters, 1870

Lasiurus egregius (Peters, 1870) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso in America centrale e meridionale. [1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di medie dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo di 70 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 48 e 50 mm, la lunghezza della coda di 60 mm, la lunghezza del piede di 12 mm, la lunghezza delle orecchie di 20 mm e un peso fino a 20 g.[3][4]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è lunga e soffice. Le parti dorsali sono rossastre, con la parte centrale dei peli color crema, più marcata su quelli della testa e del collo e la base marrone scura, mentre le parti ventrali sono arancione brillante con la base dei peli scura. Il muso è appuntito e largo, dovuto alla presenza di due masse ghiandolari sui lati. Le orecchie sono lunghe, triangolari e con l'estremità smussata. Il trago è corto, stretto, dritto e con l'estremità arrotondata. Le membrane alari sono nerastre, leggermente ricoperte di peli in prossimità dei fianchi e attaccate posteriormente sui metatarsi. La coda è inclusa completamente nell'ampio uropatagio, il quale è quasi completamente ricoperto di peli. Il calcar è lungo e carenato.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti catturati in volo negli spazi aperti.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Una femmina gravida con due embrioni è stata catturata a febbraio a Panama.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffuso a Panama, Guyana francese e negli stati brasiliani di Minas Gerais, Parà, Pernambuco, Santa Catarina e Rio Grande do Sul.

Vive nelle foreste mature secondarie miste a foreste tropicali.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato che questa specie è conosciuta soltanto attraverso pochi esemplarie e ci sono poche informazioni circa la sua distribuzione, l'abbondanza l'ecologia e le minacce, classifica L.egregius come specie con dati insufficienti (DD).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Sampaio, E., Lim, B., Peters, S., Samudio, R. & Pino, J. 2008, Lasiurus egregius in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Lasiurus egregius in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Reid, 2009, op. cit.
  4. ^ dos Reis, 2007, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Nelio R.dos Reis & Al., Morcegos do Brasil, Londrina, 2007. ISBN 9788590639510
  • Alfred L. Gardner, Mammals of South America, Volume 1: Marsupials, Xenarthrans, Shrews, and Bats, University Of Chicago Press, 2008. ISBN 9780226282404
  • Fiona A. Reid, A field guide to the Mammals of Central America and Southeast Mexico, Oxford University Press, 2009. ISBN 9780195343236

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi