Laserion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Laserion
serie TV anime
Titolo orig. ビデオ戦士レザリオン
(Bideo Senshi Rezarion)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Saburo Yatsude
Regia
Regia ep.
Sceneggiatura
Character design Hideyuki Motohashi
Mecha design
Animazione
Dir. artistica
Studio
Musiche Chuumei Watanabe
Rete Tokyo Broadcasting System
1ª TV 4 marzo 1984 – 3 febbraio 1985
Episodi 45 (completa)
Durata ep. 30 min
Episodi it. 26 / 45 Completa al 58%.
Dialoghi it. Compagnia Realizzazioni Cinetelevisive (CRC)
Generi robotico, fantascientifico

Laserion (ビデオ戦士レザリオン Bideo Senshi Rezarion?) è un anime mecha giapponese creato dalla Toei Animation e trasmesso dal 1984 al 1985 sulla TBS. La serie è composta da un totale di 45 episodi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia parla di Takashi Katori e la sua migliore amica, Olivia. Un giorno mentre Takashi stava giocando online con il suo amico americano David, un esperimento scientifico che coinvolge il teleporting di un aereo dal Giappone a New York, per mezzo dello stesso satellite usato per i dati di gioco, provoca uno strano incidente: l'aereo, che è stato convertito in informazioni digitali, viene trasmesso al computer di Takashi mentre i dati del robot virtuale ideato dal nostro eore per il gioco si materializzano in un robot reale, il Laserion.

Takashi viene catturato dal governo, che è impegnato a contrastare i continui attacchi dei robot (gli Orsi Neri) del dott. God Haid, un diabolico scienziato che per vendicarsi di un torto subito dal collega prof. Bluheim si è rifugiato sulla Luna (ora una specie di colonia abbandonata con accesso limitato). Il dott. God Haid e gli abitanti delle colonie terrestri sulla Luna e su Marte sono animati da sentimenti di astio verso il pianeta natio, dovuti alle politiche capitaliste che hanno causato inquinamento, sovrappopolazione e in conseguenza delle quali le colonie spaziali sono state trasformate in discariche per rifiuti e in luoghi di confino per i criminali. Il governo costringe Takashi a pilotare il robot Laserion per proteggere la Terra. Takashi grazie alla superiorità tecnologica del Laserion riesce sempre ad avere la meglio e viene messo in difficoltà solo da un abile pilota (Eric Sid) ingaggiato da God Haid. Eric in un primo momento riesce ad avere la meglio e riesce quasi a spezzare in due il Laserion, ma Takashi riesce a sfuggire e, grazie ad una particolare tecnica di lotta Kendo appresa in seguito, a sconfiggere il nemico, che tuttavia viene messo in difficoltà anche perché tradito dall'alleato colonnello Inspire.

La trama prosegue senza grandi variazioni fino all'episodio 23, in cui farà la sua comparsa un nuovo e terribile nemico, l'impero alieno proveniente dal pianeta Jack. All'inizio gli alieni collaboreranno con i rivoltosi delle colonie lunari e di Marte per studiare il robot Laserion e raccogliere dati sufficienti a costruire un altro robot più potente in grado di contrastarlo, il temibile Gario Saban, pilotato da un giovane pilota di nome Gario. Il dott. God Haid si oppone alla nuova alleanza ma verrà ucciso dal suo sottoposto Mark che si trova sotto il controllo mentale dei tre alieni che per primi hanno raggiunto Marte (Ganimede, Calisto ed Io). Una volta raggiunto il loro scopo, gli alieni si sbarazzeranno degli alleati e manderanno il Gario Saban sulla Terra per distruggere Laserion. Qui termina la serie dei primi 26 episodi trasmessi in Italia.

Gli episodi dal 27 al 45 non sono mai stati importati nel nostro paese. Dopo la comparsa del Gario Saban, il Laserion verrà messo in seria difficoltà e verrà sconfitto. Tuttavia Takashi riesce a salvarsi in extremis grazie ad un potenziamento del suo robot messo in opera dal dott. Bluheim, che farà sì che la potenza dei due robot si equivalga. Ha quindi il via tutta una serie di combattimenti tra il Laserion e i nuovi e potenti robot messi in campo dagli alieni e nel corso della trama Olivia verrà rapita. Faranno la loro comparsa anche due nuovi mech molto simili al Gario Saban e dotati della possibilità di unirsi in un unico e potente robot, che tuttavia verrà anch'esso sconfitto nel corso di un lungo e spettacolare combattimento. Alla fine Takashi riuscirà a liberare la fidanzata Olivia e tutti i prigionieri degli alieni sulla Luna, compreso il padre di Olivia. Nel frattempo l'imperatore Jack viene tradito e avvelenato dal capo delle truppe degli alieni, ma Gario riuscirà a scoprire il fatto grazie all'aiuto delle orme macchiate di sangue del gatto del defunto dottor God Haid, che ha assistito all'evento. Gario decapita il capo delle truppe e si lancia in un'ultima battaglia contro Takashi, che per ben due volte è sul punto di soccombere. Gario tuttavia viene distratto dal gatto di God Haid e Takashi ne approfitta per infliggere il colpo di grazia al nemico, riuscendo così a sconfiggere definitivamente l'impero di Jack.

Concept[modifica | modifica sorgente]

Takashi pronuncia una parola d'ordine e avvia un programma scritto in BASIC avanzato. Il Laserion quindi si scompone elettronicamente in informazioni digitali e Takashi si fonde con la realtà virtuale per diventare il pilota di un velivolo a forma di esagono, che poi forma la testa del Laserion. Nella realtà virtuale, il velivolo si unisce con il corpo del robot e le informazioni digitali si ricompongono per formare Laserion, che usa il bazooka, la spada laser, la rete laser ed i missili come sue armi. Il Laserion può trasformarsi in un tank, in un'astronave velocissima e si può scomporre elettronicamente per teletrasportarsi a distanze anche di migliaia di km. Takashi utilizzerà varie volte questa potenzialità per sfuggire agli attacchi dei nemici e anche per tentare di raggiungere la Luna. Tuttavia l'energia necessaria per coprire questa enorme distanza verrà fornita al Laserion solo verso la fine della serie, durante lo scontro finale con l'impero di Jack.

Personaggi (episodi 1-26)[modifica | modifica sorgente]

Nome giapponese Doppiatore italiano Seiyuu
Satoshi (Takashi) Katori Alessio Cigliano Tōru Furuya
Olivia Monica Ward Keiko Han
Yoko Sahara (Sarah) Graziella Polesinanti e Daniela Caroli Eiko Hisamura
Sylvester Ambrogio Colombo Keiichi Noda
Bluheim Marco Mete Masaya Taki
God Haid Ambrogio Colombo Eiji Kanie
Kensuke Katori Eiji Kanie
Gear Rio Mori Isao
Ismail Massimo Milazzo
Monroe River Youko
Padre di Takashi Massimo Milazzo
Charles Bruno Cattaneo Norio Wakamoto
David Stefano Onofri Yoku Shioya

Episodi[modifica | modifica sorgente]

I titoli degli episodi sono nella traduzione inglese:

Titolo Titolo italiano
1. My Dream Robot Game Un gioco pericoloso
2. Fleeing David Amici per la pelle
3. Do Not Cry, Mother Una brutta avventura
4. Do Not Let The Death Flower Blossom Attacco alla Terra
5. Letter From The Moon Fuga dalla Luna
6. Foe? Friend? UFO?? UFO, nemico o alleato?
7. Friendship Melody L'importanza dell'amicizia
8. Powerful Enemy! Eric Sid! Un avversario pericoloso
9. Input To Victory Un nemico implacabile
10. The Fragrance whose Peace is Sweet Un eroe disperato
11. Devil's Birthday Regalo di compleanno
12. So Long, Friend of Thermal Sand Nemici per forza
13. Holiday War La giornata mondiale della pace
14. Running Olivia Corri Olivia!
15. Fleeing Victory Fuga per la vittoria
16. The Nervous Reunion Il matrimonio di Charles
17. Mystery of Sid's Disappearance La scomparsa di Takashi
18. Hello, Transfer Student Una nuova amica
19. Harapeko War Ridotti alla fame
20. Black Cloud Of Stealth Il nemico è tra noi
21. Special Training For Cover!! Una recluta difficile
22. Laserion Seizure Plan Dorba il ribelle
23. When Mars Is Bitten Un nuovo nemico
24. At That Time, Father's Voice... La pazienza ha un limite
25. Rebels On The Spacecraft La piovra
26. The Approaching Jack Empire Flotta aliena in vista
27. Death Match Of 12 Hours
28. Song Of Love For Victory
29. The Twin Brothers Of Illusion
30. Day Of Hawaii Battle
31. A Solitary Attack
32. Desperate Defense
33. Great Empire Appears
34. Father Who Returns From The Moon
35. Dream Of The Illusive Monk
36. Fortress In Savanna
37. The Friendship Which Burns In The Desert
38. Golden Pyramid
39. Emperor Jack, Move!!
40. Olivia Rescue Mission
41. The Desperate 380,000 Kilometres
42. Life Or Death Escape
43. The Emperor, Arrival At The Moon
44. Rebellion
45. Final Countdown

Sigle[modifica | modifica sorgente]

Sigla di apertura
"Video Senshi Laserion" di Takayuki Miyauchi
Sigla di chiusura
"Heart Full Hotline" di Kumiko Kaori

Reazione del pubblico[modifica | modifica sorgente]

Malgrado il tempismo eccellente da parte della Bandai, nel rilasciare il giocattolo di Laserion (versione St e DX) all'apice dell'eccellente popolarità del robot negli anni ottanta, anche sotto l'etichetta di Godaikin negli USA, il giocattolo non vendette così bene in Giappone ed in Hong Kong. Il giocattolo non si trasformava, aveva solo la navicella staccabile come parte della testa. Il fattore divertimento è stato considerato limitato e solo il successo dell'anime ha trasportato la popolarità del giocattolo.

Fu uno dei primi anime ad affrontare il concetto di realtà virtuale e gioco on-line. Da questo punto di vista, ha influenzato molte serie successive, benché Tron avesse già esposto questi concetti in occidente. Fu anche uno dei primi anime (assieme a poche altre eccezioni come General Daimos) a offrire una visione delle scontro tra "buoni" e "cattivi" non banale e semplicistico. Gli abitanti delle colonie lunari e di Marte non vengono infatti descritti come puramente malvagi, ma anche come vittime delle politiche spregiudicate attuate nel nostro pianeta, che hanno portato al proliferare incontrollato della popolazione e insieme anche del consumismo e dei rifiuti. Le colonie vengono sfruttate dagli abitanti della Terra come discariche per scorie nucleari e come luoghi di confino per i peggiori criminali, come ribadito da Mark, sottoposto del dott. God Haid che, anche se nell'anime è un antagonista, fa anche un'amara riflessione sulla situazione del mondo attuale. In questo senso l'anime ha anche il merito di allacciarsi a problemi e tematiche molto attuali e forse anche per questo motivo gli abitanti delle colonie non vengono dipinti come il male assoluto e ad un certo punto si fa subentrare il nuovo nemico alieno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga