Lancia Dikappa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lancia Dikappa
Lancia Dikappa.jpg
La torpedo sport Lancia Dikappa
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Lancia
Tipo principale Autotelaio
Produzione dal 1921 al 1922
Sostituita da Lancia Trikappa
Esemplari prodotti 160
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.860 mm
Larghezza 1.615 mm
Passo 3.388 mm
Massa 1.300 kg
Altro
Stessa famiglia Lancia Kappa
Note dati tecnici del telaio

Nel 1921 la Lancia immetteva sul mercato la Dikappa, ovvero la versione sportiva della Kappa, alla quale si affiancava e dalla quale differiva soprattutto per il motore la cui distribuzione non era più a valvole laterali ma disponeva invece del più moderno ed efficiente sistema a valvole in testa che produceva come effetto più evidente l'incremento della potenza (da 70 a 87 HP a parità di cilindrata) e quindi delle prestazioni (accelerazione, ripresa e velocità, che saliva da 125 a 130 km/h).

La Dikappa aveva però vita breve (grosso modo 1 anno) perché nel 1922 Vincenzo Lancia, in attesa di ultimare i collaudi della Lambda, decideva di immettere sul mercato (sempre comunque a fianco della Kappa) la sua prima vettura il cui motore aveva l'architettura dei cilindri a V, la Trikappa.

La carrozzeria in versione torpedo di serie della Dikappa, assai più slanciata e filante rispetto all'analogo allestimento su telaio Kappa, era costruita in legno (noce e acacia) rivestito in laminato d'alluminio.

Solamente 160 saranno le Dikappa prodotte (129 nel'21 e appena 31 nel'22, l'anno del lancio della Trikappa).

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

  • Periodo produzione : anni 1921-1922
  • Motore: Tipo 66; motore anteriore, longitudinale, a 4 cilindri in linea, monoblocco (in ghisa), alesaggio mm 110, corsa mm 130, cilindrata totale cm³ 4941,72, testa cilindri smontabile, basamento in lega d'alluminio, distribuzione a valvole in testa parallele (2 valvole per cilindro) con aste e bilancieri, un albero a camme laterale (nel basamento) mosso da ingranaggi; albero motore su tre supporti; rapporto di compressione 5,4:1, potenza massima CV 87 a 2.300 giri/minuto; alimentazione mediante pompa con carburatore monocorpo orizzontale Zenith tipo 48 HAK; accensione a magnete ad alta tensione (Bosch) con anticipo automatico centrifugo eventualmente regolabile manualmente; lubrificazione forzata, con pompa; capacità del circuito di lubrificazione litri 10; raffreddamento ad acqua, circolazione forzata, radiatore a tubi alettati, ventola meccanica;
  • Impianto elettrico : 6 Volts, dinamo 12,5 Watt, batteria 100 Ah
  • Trasmissione : ad albero con giunti cardanici, trazione sulle ruote posteriori; frizione multidisco a secco (9 coppie di dischi); cambio (scatola in lega leggera) a 4 rapporti più retromarcia con comando a leva centrale; rapporti del cambio: 4,651:1 in prima, 2,326:1 in seconda, 1,550:1 in terza, presa diretta (1:1) in quarta, 3,521:1 in retromarcia; rapporto finale di riduzione (ingranaggi conici) 3,0625:1 (16/49)
  • Sospensioni: anteriormente ad assale rigido e balestre longitudinali semiellittiche, posteriormente ad assale rigido con balestre longitudinali semiellittiche.
  • Freni: freno (meccanico) a pedale agente sulla trasmissione e freno a mano (meccanico) a tamburo, agente sulle ruote posteriori.
  • Ruote e pneumatici: ruote a raggi tangenti; pneumatici 895 x 135
  • Sterzo: posizione guida a destra; sterzo a vite e ruota.
  • Serbatoio carburante: capacità litri 60
  • Telaio: in acciaio, a longheroni e traverse; passo cm 338,8, carreggiata anteriore cm 136,5 carreggiata posteriore cm 137; lunghezza del telaio cm 486 larghezza del telaio cm 161,5; peso del telaio, in ordine di marcia, kg 1300
  • Prestazioni: velocità massima Km/h 130 (velocità max nelle varie marce: 28 in 1a, 56 in 2a, 84 in 3a, 130 in 4a)
  • Prezzo: (carrozzata torpedo) Lire 80.000
  • Numerazione telai: dal n° 1 al n° 160 (esemplari costruiti: 160)
automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili